Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Che pancia ho bloccato! Suggerimenti per perdere l'intestino

tripa_posparto

Hai già il bambino tra le braccia e pensi che il tuo corpo si riprenderà immediatamente. Pertanto, sei sorpreso di vedere che il tuo addome è molto grande o le caviglie sono ancora gonfie. Calmati! Sono stati nove mesi di cambiamenti molto intensi e il corpo ha bisogno di tempo per tornare al suo aspetto precedente.

Con il parto, di solito si perdono tra i 5 ei 7 chili (corrispondono alla placenta, al bambino e al liquido amniotico). Ma l'intestino rimarrà gonfio fino a quando l'utero ritorna alle sue dimensioni originali, cosa che avverrà circa sei settimane dopo. Inoltre, la parete addominale viene disteso durante la gravidanza e rimanere flaccida.

Cosa Fare

  • Prima di tutto, non disperate e iniziare una dieta subito che è totalmente sconsigliabile, e ancora di più se si dà l'allattamento al seno (è necessario sii forte per nutrire il tuo bambino). Inoltre, l'allattamento al seno stesso ti aiuterà a bruciare calorie.

  • Dalla seconda settimana, puoi iniziare un'attività sportiva che non genera impatti a intensità lieve (per non danneggiare il pavimento pelvico) e che tolleri senza raggiungere . affaticato (passeggiate, nuoto quando non presenta una ferita senza macchia)

  • Evitare standbys addominale è vero che produrre una contrazione della muscolatura addominale, ma hanno un forte impatto sul basso addome, nel pavimento pelvico e il lombare. I muscoli dell'addome sono molto piccoli e molto deboli a causa della gravidanza e del parto e il corpo ha perso il collagene che aiuta a trattenere. Quindi eseguire addominale restringimento così mantenuto, in un momento in cui la zona è più debole che mai, peggio di recupero.

  • iniziare meglio per rafforzare il corpo con esercizi cardiovascolari che coinvolgono le braccia e le gambe (come il nuoto ) o cammina a passo lento dopo alcuni giorni di parto (quando ci si sente forti) e senza affaticarsi.

  • Dalla sesta settimana dopo il parto è possibile eseguire esercizi ipopressivi, che agiscono sull'addome e sul pavimento pelvico. È meglio contattare un fisioterapista specializzato per imparare come eseguirli.

  • Per esercitare duro, con impatto, è consigliabile attendere circa sei mesi (un po 'prima o dopo, a seconda di ogni donna).

Ritenzione di liquidi

D'altra parte, dopo il parto, è comune avere gonfiore alle caviglie e alle gambe . È possibile che provenga dalla gravidanza o che appaia a causa dell'uso dell'ossitocina sintetica durante il parto per accelerare le contrazioni. vene muscolari lisce che favoriscono il ritorno venoso è meno tono e non riesce a pompare il sangue in su.

Il gonfiore di solito va via da solo nel giro di due giorni , dopo aver eliminato gli effetti di nascita medicalizzata ; o in quattro o cinque giorni, quando l'allattamento è normalizzata, hanno rimosso tutta la consegna liquido, congestione nel bacino per impedire il ritorno venoso ...

Nel periodo post-parto, è importante seguire un relativo riposo (il riposo è essenziale per il recupero della donna e il successo dell'allattamento al seno), ma puoi iniziare a fare esercizi di mobilizzazione degli arti inferiori, seduti o nello stesso letto e camminando secondo necessità. E dopo tre giorni, inizia a camminare.

Se la ritenzione di liquidi continua oltre un mese (anche se non allatti al seno), è consigliabile consultare uno specialista per studiarne le cause: eccesso di peso, disordine ormonale, stile di vita sedentario, dieta povera ...

Mentre, e in tutti i casi, allevia non stare a lungo , alza le gambe il più presto possibile, docce fredde e camminare.