Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Politiche bellicose della famiglia e di conciliazione del lavoro

susana

Alla fine di luglio, la corrente Il presidente dell'Andalusia, Susana Díaz , era madre per la prima volta. Basta calpestare il centro medico ha riaperto il dibattito sulla maternità in politica. Come è successo con Carme Chacón come ministro della Difesa, o con Soraya Sáenz de Santamaría in piena campagna. Questa volta ci chiediamo, cosa farai con il tuo congedo di maternità? Come riconciliare la presidenza del Consiglio con la cura del bambino? Non possiamo ancora rispondere a queste domande.

Tuttavia, da Baby-Held vogliamo evidenziare le politiche che sono diventate un simbolo di conciliazione. Il coraggio e la determinazione di queste donne è evidente. Si può costringere le varie immagini di queste politiche con i loro bambini sui banchi dei vari congressi rimuovere una certa consapevolezza e migliorare i diritti di congedo parentale.

La parlamentare argentina Victoria Donda

Victoria Donda

Questa foto di Victoria Donda Pérez è stata in tutto il mondo attraverso i social network. L'immagine mostra il vice allatta la figlia di otto mesi nel corso di una sessione del Congresso Nazionale Argentino di Buenos Aires.



La fotografia ha causato molte polemiche, come quando alcuni celebrano la maternità Donda Perez, altri nel Le reti la criticano per l'allattamento al seno in pubblico. Mentre alcuni utenti su Twitter il suo criticano per mostrare il suo seno al Congresso, altri hanno utilizzato la foto per mostrare quanto sia difficile conciliare lavoro e vita familiare.

Donda Perez è la donna più giovane eletto al Congresso dell'Argentina. Oltre ad essere una mamma a tempo pieno, è un'avvocatessa e attivista per i diritti umani. Il deputato ha preso sua figlia, Trilce, diversi incontri con i politici, anche un incontro con il presidente della Bolivia, Evo Morales.

MEP Licia Ronzulli

licia

Italiano Licia Ronzulli ricevuto applausi dai suoi compagni quando è andata a votare con il suo bambino appena nato in braccio, nel 2010. Secondo lei, è un gesto che simboleggia le difficoltà che le donne affrontano per riconciliare il loro lavoro e la vita familiare. "Voglio essere un simbolo, con mia figlia Victoria, e pensare a tutte le donne che non possono conciliare la vita professionale con la vita di famiglia", ha detto dopo aver ricevuto l'omaggio degli altri deputati, e ha chiesto al Parlamento europeo di lavorare per migliorare questo situazione.

Ronzulli, membro del partito del Popolo della Libertà (PdL), ha partecipato alla sessione plenaria a Strasburgo (Francia) il più volte con la sua ragazza pochi giorni per richiamare l'attenzione sui diritti delle donne.

La 'euromadre' Hanne Dahl

Hanne Dahl

Hanne Dahl ha dimostrato nel 2009 il vero potere dell'immagine. Prima di andare con il suo bambino in braccio alla plenaria del Parlamento europeo era una perfetta sconosciuta. Ora, e anche se pochi ricorderanno il suo nome, è una sorta di icona della lotta per il miglioramento della conciliazione della vita personale e lavorativa. Si giustifica: "Non avevo scelta, mio ​​marito doveva andare a un incontro a Copenaghen, l'ho preso perché dovevo votare". La ragazza si chiama Gaia e quando la fotografia è stata fatta aveva solo due mesi. "Di solito è con mio marito, che ha goduto di un congedo di paternità, perché non posso lasciare il lavoro, è spesso con lui nel suo ufficio e vado ogni tre ore a dargli da mangiare", dice.

Dahl , Il danese, fa parte di quel 30% dei deputati europei. Forse uno dei motivi per cui il numero di donne nell'istituzione non aumenta è la difficoltà nel combinare il lavoro politico con la maternità. "I deputati che sono incinti durante la legislatura non possono godere del congedo di maternità, in ogni caso, possono lasciare il loro posto per prendersi cura del loro bambino", spiega. "Non è molto difficile pensare che sia molto difficile per le giovani donne avere un posto in Parlamento".

Il deputato di Madrid Mónica García

monica

I deputati di Podemos de Madrid sono ancora perfetti estranei. Tuttavia, ha attirato l'attenzione dei giornalisti, Rosa bambino deputata Monica Garcia che va alla Camera con esso .

Il parlamentare, che non ha dato il suo congedo di maternità come anestesista, messo come condizione per candidarsi alle elezioni, non lasciare tua figlia. Tranne quando è pieno. "Io non indosso perché, anche se lui è un santo, piangendo di buon tono, quando non riesce a dormire", sostiene con un sorriso.

"Ovviamente ho limitato, e il tempo non è infinito, ma avrei perso se non si fosse dato il passo successivo Quando sei una madre, i bambini sono la priorità e cercherò di adattare tutto il resto. Finora l'ho raggiunto ", dice, grata per le" strutture "che le hanno dato i suoi colleghi, e in particolare il suo leader José Manuel López. Egli non ha partecipato molto alla campagna e quando lo fece fu agisce sempre vicino alla sua casa.

La presenza del bambino rompe l'ambiente freddo e impersonale delle sue dipendenze, con gli scaffali vuoti o presi da decine di volumi in pelle Gazette della Comunità.

Il cileno Camila Vallejo

CAMILA

Il cileno Camila Vallejo è un geografo, politico e madre. Militante della Gioventù Comunista del Cile, ha iniziato in politica come leader degli studenti, ha servito come presidente della Università del Cile Federazione degli studenti (FECH) tra il 2010 e il 2011, è stata la seconda donna a ricoprire questa posizione. È stata uno dei principali leader della mobilitazione studentesca del 2011. Nelle elezioni parlamentari del 2013 è stata eletta deputata per il distretto 26 (La Florida); lei è la più giovane dei 120 parlamentari. E la sua foto è andata in giro per il mondo per portare il bambino al congresso in diverse occasioni.

Ci piace il coraggio e il potere di queste donne! Speriamo che queste donne non siano un aneddoto fotografico e diventino qualcosa di normale e naturale.

E loro?

tony

Cambiamo genere per analizzare se ci sono esempi di conciliazione tra uomini politici. Il più sorprendente fu quello del Primo Ministro del Regno Unito Tony Blair , che limitò per un certo tempo la sua attività politica a dedicarsi ai suoi figli. Un'opzione che gli ha dato più popolarità tra gli elettori. Anni dopo il primo ministro David Cameron seguì le sue orme .