Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Consigli per alleviare la tensione durante il parto

El test del parto: ¿verdadero o falso?

Tutte le donne incinte sono aggredite dalle paure quando pensano al parto. "Mio figlio starà bene? Potrò dare alla luce lui? Potrò resistere al dolore?" È normale, è una situazione sconosciuta ed è logico vivere con un po 'di ansia. Inoltre, la gravidanza ha attraversato molto intensi momenti di introspezione, sappiamo parti nascoste della nostra personalità ... Come risultato di ciò, durante la verifica catarsi parto e poi siamo donne differenti per il nostro nuovo status di madri .

Ci sono molti metodi che possono rilassarci durante il parto (e in tutti quei momenti di stress). Ognuno ha una semplice base fisiologica: qualsiasi stimolo che percepiamo come cause piacevoli liberano endorfine endogene, le sostanze che rende il corpo e sono in grado di alleviare il dolore e ci causare piacere

Nei momenti. di tensione, paura o dolore , invece di endorfine secerniamo adrenalina, che ci prepara ad affrontare il pericolo ma non produce benessere, ma agitazione. Se siamo in grado di controllare la tensione con un adeguato di formazione, siamo in grado di fermare la secrezione di adrenalina e promuoviamo endorfine.

Relax alla nascita

In corsi prenatali diverse tecniche funzionano in modo che la donna si alleni durante la gravidanza e possa metterli in pratica durante il parto. Con un allenamento adeguato, puoi controllare quasi tutte le sensazioni negative .

Le risorse più utilizzate sono le tecniche di visualizzazione (immagina che siamo in un posto piacevole), silenzio o i suoni rilassanti che ci danno pace, il rilassamento muscolare (eliminare tutte le tensioni muscolari che possono causare disagio) e il contatto con ciascuna delle aree del nostro corpo (interiorizzare, identificare i punti

L'importanza della respirazione

Per molti anni, i professionisti che studiano tecniche di gestione del dolore durante il travaglio hanno usato la respirazione per alleviare e garantire il fornitura di ossigeno corretta da madre e feto

Ci sono molti modi per respirare che possono aiutare. L'obiettivo è che la donna incinta focalizzi tutte le sue energie nel fare e così il dolore va in secondo piano. Durante le contrazioni, respiri toraciche diaframmatica e combinati vengono utilizzati e nel espulsiva, respirazione superficiale per evitare di sforzare ai tempi inadeguati.

È importante che ogni donna identificare e implementare che sarà vantaggioso (non è lo stesso per tutti). Inoltre, anche se si indossa un'epidurale , è importante sapere come respirare correttamente durante i periodi di tensione che possono verificarsi durante il parto.

Contatto fisico, fondamentale

Il contatto fisico, specialmente se è con una persona cara, è piacevole. Gli abbracci e le carezzeci rilassano nei momenti di dolore e sono, quindi, una risorsa accessibile ed economica per confortare la futura mamma (con massaggi nella parte bassa della schiena, delle gambe o della schiena), sempre A lei piace: alcuni non sopportano di toccarli quando hanno dolore e molti trovano fastidioso il fatto di toccare la zona addominale, che è soggetta a molta tensione e dolore.

Cerca di distrarti

In molti casi, il travaglio dura diverse ore, anche i sintomi precedenti s (prodromo), che possono essere fastidiosi per alcune donne, possono durare diversi giorni. Il tempo passa prima se ti prendi cura di qualche attività piacevole: leggere, ascoltare musica, fare le parole crociate, giochi da tavolo ... fa meno male se non si pensa a questo proposito.

Migliori movimento

ALLA maggior parte delle donne li sollevato abbastanza a vagare o almeno a cambia posizione con libertà durante il parto . Ci sono alcuni tipi di epidurale che ti permettono di camminare o muoverti. In ogni caso, camminare e muoversi, specialmente l'oscillazione del bacino, non solo allevia il dolore, ma aiuta anche il bambino a scendere il canale del parto. Nella misura in cui è possibile, è importante incoraggiare cambiamenti di postura.

Un'atmosfera amichevole

In generale, l'ambiente ospedaliero è ostile e non favorisce affatto la calma e la tranquillità necessaria in modo che la donna si senta a suo agio. Ovviamente, questo non produce dolore, ma non contribuisce al sollievo e può aumentare l'ansia.

A volte, i professionisti possono intervenire diminuendo o eliminando gli eccessi ambientali (luce, suono ...) e permettendo che la donna e il suo compagno personalizzano con piccoli dettagli (foto, candele ...) la loro permanenza in ospedale. Per provarlo e chiederglielo, non perderlo.

Gema Magdaleno del Rey, ostetrica dell'Ospedale La Paz, Madrid