Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Questa è la storia del bambino che arriva ogni giorno congelato a scuola

Fuman

A priori può sembrare un'immagine del più adorabile e tenero: un ragazzo con le guance rosse con i capelli bianchi e freddi perché fa molto freddo nella sua città. Ma la vera storia che esiste dietro questa immagine ti sorprenderà.

Manos Fuman

Era il mezzo Thepaper.cn che trasmetteva il video sotto forma di reclamo globale. E lo fece dopo averlo scritto per conto di un insegnante della scuola elementare di Zhuanshanbao, a sud della provincia dello Yunnan, in Cina.

No, le condizioni di vita di questo bambino non sono adorabili. Fuman, di otto anni, cammina ogni giorno per un'ora e mezza, 4,5 chilometri, per andare a scuola. E questo, contando sulle temperature gelide che la tua città accoglie. E lo fa in condizioni subumane: senza indumenti adeguati per quelle temperature.

Ogni giorno arriva a scuola con i capelli e le sopracciglia congelati, le guance rotte dal freddo e le mani incrinate a causa delle temperature che deve sopportare. Come puoi vedere nel video, potresti passare perfettamente attraverso le mani di una persona di 50 anni ma, no, sono quelli di un bambino di otto anni.

Appartiene ai cosiddetti "bambini abbandonati" in Cina: bambini che non vivono con i loro genitori perché lavorano lontano. In particolare a Fuman sua madre lo ha abbandonato e suo padre non lo vede da mesi. Ora vive con la nonna e la sorella maggiore in una casa di fango con un tetto di paglia.

Ora, le immagini di Fuman sono diventate virali in tutto il mondo e ci sono molte persone che hanno offerto il loro sostegno per aiutare il bambino.