Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Così il ritorno al lavoro delle madri spagnoli

permiso maternidad

Sono passate 16 settimane ed è ora di tornare al lavoro. Sono stati quattro mesi molto intensi, mesi in cui il tuo bambino e voi vi siete "abituati" a vicenda, mesi in cui quella fragile piccola creatura è diventata il centro delle vostre attenzioni e della vostra insonnia.

Il ritorno al lavoro di routine è di solito un processo difficile e la separazione del bambino è un passaggio complicato: sembra così piccolo e non protetto! "Mi ci è voluto molto per tornare al lavoro", spiega Raquel Abad, giornalista e residente a Madrid. "Con quattro mesi sono così piccoli e così fragili ... Penso che la madre dovrebbe essere in grado di stare con suo figlio, almeno per sei-otto mesi dopo la consegna ."

Raquel non è l'unico madre che pensa che il congedo di 16 settimane sia insufficiente, e in effetti la maggior parte delle famiglie si destreggia per riconciliare il ritorno al lavoro con la cura dei propri figli, o cercano modi per allungare il tempo per essere un po '" esclusivamente "con il bambino". Mari Paz Torrico è un insegnante di sostegno in un centro di Cordoba chiusura nel mese di agosto, quando è nato il suo primo figlia: "Sono stato fortunato a unire le 16 settimane di congedo con 4 vacanza , così sono tornato al lavoro quando Martina aveva 5 mesi ", spiega. "Durante i primi due anni abbiamo dovuto adattare i nostri programmi per evitare la riduzione in schiavitù nonni, così ho chiesto una riduzione dell'orario di lavoro, che ci permette di essere attenti del piccolo".

Conciliare famiglia e lavoro

Y è che non si tratta solo di separarsi dal bambino: quando i genitori tornano al lavoro, dobbiamo pensare a chi rimarrà con loro e coordinare gli orari molto bene, qualcosa che può essere più che complicato in grandi città come Madrid. "Nel mio caso, ho deciso di non prendere la lattazione cumulativa e ridurre il tempo di partenza di 30 minuti prima che il bambino abbia un anno, quindi posso ritirarlo al momento della consegna", dice Raquel, che è già un esperto scegliere la perfetta combinazione di autobus che consente di attendere il bambino in orario quando si lascia il lavoro.

Un'altra opzione molto comune nei casi in cui la situazione lavorativa ed economica consente di richiedere un congedo. Questo è stato il caso di Marta Lopez, un insegnante di inglese in un liceo a Pamplona. Né lei né il suo compagno aveva famiglia Supporto nella loro città di residenza, e il permesso chiesto Marta fornito loro molto cose durante il primo anno della vita di Nico, il suo bambino. "L'ho esteso fino a quando ho visto che mio figlio stava già dormendo meglio, stava prendendo una bottiglia e non aveva bisogno di così tanto contatto. Anche così, il mio congedo non era solo quello di prendermi cura del mio bambino, ma anche perché mi sono svegliato in media cinque volte ogni notte fino a quando non ho iniziato a dormire meglio. Le ho portato qualche ora alla scuola materna per fare qualcosa a casa e riposarmi un po '. "

Come molte altre madri, Marta ritiene che sia necessario il prolungato congedo di maternità. "Nel mio caso ho avuto un bambino che si nutriva ogni ora, o anche ogni mezz'ora se avevo bisogno di coccole extra. L'unica persona che ha calmato il suo pianto sono stati io, e lui non voleva neanche vedere la bottiglia. Non è tutto, la grande maggioranza delle madri dorme fatalmente e non è pronta per le mattine e per funzionare correttamente in un lavoro, è quasi impossibile ... mi chiedo come saranno quelli che non hanno avuto la fortuna che avevo essere in grado di richiedere un congedo.

maternidad

L'esperienza delle madri autonome

Se il fatto di essere una madre che lavora si aggiunge al vantaggio di possedere un business, le cose diventano molto più complicate. Se è vero che anche le lavoratrici autonome hanno il congedo di maternità, la società non può funzionare da sola durante quel periodo. Alcune persone ricorrono all'assunzione di qualcuno durante quel periodo, in altri casi l'attività rimane stand by e, nel peggiore dei casi, la madre non abbandona mai la sua attività lavorativa.

Mónica possiede un piccolo laboratorio tessile in una città di Segovia. È un affare di famiglia, quindi la conciliazione non è stata facile anche se, come lei ci dice, ha anche alcuni vantaggi: "La verità è che non ho avuto un 'ritorno' in quanto tale, perché il mio lavoro Mi permette di mantenere il ritmo che voglio e di avere mia figlia con me , quindi non ho passato tutto il giorno a casa a passare otto ore in ufficio ". Tuttavia, avere il bambino al lavoro non ti permette di funzionare al 100%: "I primi mesi ho lavorato solo al mattino, ma in pratica mi sono dedicato a prendermi cura del bambino tutto il tempo. Quindi, invece di stare a casa mia, ero nel laboratorio, e l'ora e mezza o due ore in cui si addormentò, ho lavorato. Ciò significa che Ho lavorato molto meno per molti mesi e mi è costato un sacco di soldi (ho smesso di entrare), la potenza sia con mia figlia. "Più aiuto

Per Monica, sono necessari alle mamme intraprendenti: "È un congedo di maternità troppo corto per il bambino e per la madre, che non tiene conto del benessere dei bambini, ma solo delle aziende. Come libero professionista, credo che recuperare gli aiuti recentemente scomparso, il motivo per cui non pagare il primo anno di contributi alla sicurezza sociale dopo aver avuto un bambino, sarebbe molto buono, perché altrimenti si guarda la difficile decisione prendersi cura della vostra attività o il vostro bambino . "

non tutto è negativo

, nonostante tutti gli inconvenienti e quanto sia difficile separare il bambino torna al lavoro ha anche i suoi aspetti positivi, soprattutto se ti piace la tua professione. Così abbiamo detto Mari Paz: "Ho preso la parte posteriore con grande entusiasmo, significava 'una bombola di ossigeno', che mi ha aiutato a ritrovare una parte di me che ho perso perché maternità in grado di assorbire molto durante i primi mesi. Volevo riprendere le mie responsabilità lavorative e le conversazioni oltre la routine del bambino. "

Anche a Marta piaceva tornare a scuola e alle lezioni. "Pensavo che sarebbe costato di più", spiega, "ma dopo la prima settimana, che era stanca, mi sono abituata velocemente e ho voluto tornare alla mia professione, per vedere che ero ancora in grado di farlo. Senza dubbio, il ritorno al lavoro mi ha fatto godere di mio figlio ancora più e, allo stesso tempo, di avere di nuovo relazioni con gli adulti. Mi piaceva tornare ad essere "Marta López" e non solo mamma . "

Qual è stata la tua esperienza con il ritorno dopo il congedo di maternità? Lasciaci un commento o dicci nel forum