Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Ecco come funziona il monitor fetale

Así funciona el monitor fetal

Il monitoraggio è diffuso negli ospedali spagnoli, praticamente si applica al cento per cento dei partorienti.

esegue

Il monitoraggio può essere esterno o interno:

  • Nel monitoraggio esterno i battiti del feto e le contrazioni uterine sono registrati da due sensori posti sull'addome della futura gestante. La tecnica non è troppo precisa nel misurare i battiti del feto e il grafico che si ottiene è un riassunto dei battiti e delle contrazioni. Alla fine della gravidanza viene usato per controllare come sta andando il bambino.
  • Nel monitoraggio interno il sensore viene inserito nell'intestino per registrare le contrazioni e un catetere attaccato alla testa del feto per controllare il tuo battito cardiaco A volte, questo viene sostituito da un sensore dinamico: un lungo tubo che viene inserito nell'utero, dietro la testa del bambino, e che registra nei grafici, con precisione assoluta, la durata, l'intensità e l'efficacia di ciascun contrazione.

Quando è usato

  • A partire dalla quarantesima settimana di gravidanza, l'ostetrico fa controllare che la gravidanza segua il suo corso normale e sapere se la madre ha contrazioni. In questo periodo, il monitoraggio esterno viene utilizzato per 20-30 minuti. Questo test dà al ginecologo un'idea abbastanza chiara di come è il feto ea volte indica anche che la nascita è vicina.
  • Durante il parto, una volta che la madre ha rotto l'acqua, i professionisti gli operatori sanitari preferiscono spesso un monitoraggio interno che offre dati più affidabili , poiché cattura direttamente il battito cardiaco del bambino.
  • In dilatazione, è opportuno monitorare la donna a volte, ma non in modo continuo perché, essendo collegato al dispositivo, deve sdraiarsi o sedersi e non può muoversi liberamente, a meno che l'ospedale non disponga di dispositivi di telemetria (che raccolgono battiti e contrazioni fetali tramite onde radio), qualcosa che non è al solito.
  • Quando si applica l'epidurale, il monitoraggio deve essere eseguito a letto, sotto controllo medico . Nelle consegne che presentano complicazioni fin dall'inizio, la tecnica viene utilizzata in tutto il processo.

Viene monitorato

Normalmente controllato dall'ostetrica, ma se viene rilevata un'anomalia, viene notificato al ginecologo. Quindi, esegue un'incisione molto piccola nel cuoio capelluto del bambino per analizzare l'acidità del suo sangue (pH). Questo test, chiamato microtomo , è fondamentale per sapere se tutto sta andando bene o se è necessario terminare la consegna il prima possibile.