Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Non sono scortesi, sono bambini"

No son maleducados, son niños

Recentemente ho viaggiato in metropolitana , attraverso il sottosuolo di Madrid, quando ho sentito la conversazione di due persone sedute accanto a me. Non è qualcosa che sono abituato a fare, che è nella mia difesa, ma hanno iniziato a parlare di bambini e sono stato attivato dal radar. Mi succede spesso da quando sono padre.

- La figlia di Laura ha già due anni, è bellissima.

- Spero che non siano come i figli di mio cugino, che permettono loro di fare tutto quello che vogliono e sono Quelli maleducati Sono le 11 di sera e stanno piangendo. E alle 9 del mattino stanno già saltando e urlando.

Il più grande dei figli del cugino aveva 9 anni. Quando ho sentito i dati, ho dovuto reprimermi per non interrompere La sua conversazione e dicendo: "Non sono maleducati, sono bambini". E mi sono repressa per un semplice motivo: dovevo essere padre e

esperienza prima persona per aprire gli occhi in molti posti comune, a molte convinzioni che ripetiamo sui figli degli altri senza avere la minima idea non solo di genitori, ma di ciò che è e implica essere un bambino. Sicuramente in un passato non troppo lontano ho detto frasi come quella del ragazzo della metropolitana. O peggio. Ricordo ancora, ad esempio, che sembrava super ragionevole quando un mio cugino, 8 anni fa, mi disse come e perché applicarono il metodo di Estivill. Aveva tutta la logica del mondo. In effetti, per molti genitori ce l'ha ancora. Inoltre, ha regolarmente rilasciato ciò di cui questo o quel bambino era innamorato. O che questo o quel padre / madre era abituato male ai loro figli a portarli nelle loro braccia. O, peggio, per dormire con loro. Ma che eresia! ?! Come potevano pensare di fare una cosa del genere !?

Poi nasce Mara e lei sola era responsabile per capovolgere il mio mondo e tutte le mie idee preconcette.

Mara gridolini di gioia e grida a gran voce per un capriccio quando piace, non è qualcosa che i genitori possono limitare entro un programma. Non mi è venuto in mente di praticare il metodo Estivill. Inoltre, a questo punto continuiamo a collezionare. E lo adoriamo Nostra figlia sempre

è stata nello zaino . O in armi. In entrambi i casi, sia con il letto che con le braccia, siamo consapevoli che è qualcosa che finirà . Prima o dopo Ecco perché non ci preoccupiamo di essere "usati male". E non mi viene in mente di pensare che un bambino sia un enmadrado, perché è logico e normale se consideriamo che le loro madri sono il loro primo grande legame in questo mondo. Come potrebbero non essere? Non mi sembra che un bambino sia enmadrado, perché è logico e normale se consideriamo che le loro madri sono il loro primo grande legame in questo mondo.

Ecco perché forse Capisco quelli che, come il ragazzo della metropolitana, parlano in questo modo dei bambini e dei loro genitori. Semplicemente

Frasi ripetute , che stanno saltando di generazione in generazione e lo fanno per ignoranza assoluta. possono (o non possono, in quanto genitori non cambia noi ugualmente a tutti), quando sono i genitori e i loro figli si rendono conto che quei bambini che parlavano in modo sprezzante

non erano maleducati , erano solo bambini che facevano cose che si supponeva fossero bambini. Peccato che il ricordo non arrivi a noi per ricordare che anche noi, un giorno, siamo andati come loro. Adrián Cordellat è l'autore del blog unpapaenpracticas.com. Giornalista, padre di una bambina di 2 anni, ha 31 anni ed è di Valencia. Dal 2012 vive a Madrid, dove lavora come padre e giornalista.

Adrian Cordellat