Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Autostima: come crei un'immagine di te stesso?

Autoestima: ¿Cómo se crean la imagen de sí mismos?

L'autostima è l'opinione che i nostri figli hanno di se stessi, di ciò che pensano di valere. E sono i messaggi che ricevono dai loro genitori (e da quelli di nessun altro) che, nella prima infanzia, inventano l'immagine che hanno di se stessi. La nonna potrebbe dire: "Questo bambino è un capriccioso"; ma se la madre o il padre non sentono la stessa cosa e lasciano che il bambino lo sappia in modi diversi, il bambino non si sentirà segnato da quell'etichetta. Quando descriviamo il nostro bambino come "cattivo", "imbarazzante", "faticoso", "pesante" o "scortese", conclude che queste devono essere le qualità che ha e, senza esitazione (perché ci si fida ciecamente), le incorpora come parte del bagaglio personale ed emotivo con cui va contare per crescere.

Poco a poco e con i nostri messaggi su se stessi, i nostri piccoli stanno costruendo quella che chiamiamo "immagine di sé" . E lo faranno riflettendo fedelmente i nostri giudizi e le nostre opinioni, perché capita che il bambino non metterà mai in discussione se le nostre etichette siano appropriate o meno: quello che metteranno in discussione è il loro valore.

E come tutti, piccoli e adulti , ci comportiamo e ci sviluppiamo nella vita secondo l'immagine che abbiamo di noi , l'equazione risultante è piuttosto semplice: se il bambino pensa e sente che è, per esempio, un disastro (egoistico , distratto, insipido o capriccioso), sarà molto difficile per lui comportarsi durante la sua infanzia in qualsiasi altro modo. E perché? Perché, altrimenti, sentirà che "non è lui".

Violeta Alcocer è uno psicologo