Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Iperprotezione e cattiva educazione in classe esplodono un insegnante

Profesora Sevilla

Eva María Romero Valderas , un professore di Siviglia, con più di 19 anni come insegnante, ha lasciato chiara posizione sull'educazione dei bambini e dei genitori di oggi.

Sostiene di essere "malato di sopportare la cattiva educazione di una percentuale sempre più alta di studenti, il protezionismo dei genitori e i cambiamenti degli standard amministrativi. "

Inoltre, giustifica tutte le sue affermazioni dicendo che è pagata per insegnare, non per sopportare cattivi comportamenti.

Proteggiamo troppo i nostri figli? Si stanno facendo sempre peggio?

In poche ore, la lettera era virale su Internet. Questo è l'intero testo:

Vai avanti in due sedi:

1: non ho nulla contro il team di gestione. Quello che sto per dire in seguito non è il prodotto di una situazione specifica che deve essere risolta con una modifica del Center Plan o qualcosa di simile. Sì, voglio che venga registrato.

2: Quello che sto per fare ora è chiamato arringa: discorso militare per infiammare le truppe prima di entrare in battaglia.

Sono stanco!

Va tutto bene signori, di continuare a tenere.

io non sono qui per tenere, e utilizzare le parole esatte che un padre mi ha detto al telefono quando ho chiamato per correggere l'atteggiamento di sua figlia, che non mi permetteva di fare il mio lavoro.

a me, lo so, mi pagano per insegnare, non sopportare.

Harta della società, che si aggira esseri che si vantano della loro ignoranza, valorizzando un giocatore o un 'Nini' piuttosto che a una persona con studi, rispettosa e istruita. Dei programmi televisivi, che presentano come esemplari quelli senza studi e senza sacrificio sono stati messi a guadagnare uno stipendio per criticare, dormire, comprare ...

Sono stufo di cattiva educazione con la quale arrivano, ogni volta in percentuale maggiore, i bambini all'Istituto. La mancanza di considerazione, non dico già di rispetto, verso la mia persona quando entro le lezioni, che sembra come se il vento entrasse dalla finestra.

Harta del protezionismo dei genitori, che vogliono che i loro figli approvino senza sforzo e senza sofferenza, senza traumi ... Della mancanza di valutazione dello sforzo che facciamo.

Harta dell'Amministrazione, che cambia le leggi e i regolamenti che regolano il mio lavoro senza chiedermi cosa penso e senza dammi una formazione per fare bene il mio nuovo lavoro. Questo mi mette due ore in più nell'orario scolastico e mi sfrutta il lavoro, perché io, negli ultimi anni, l'unica cosa che faccio è lavorare, lavorare come posseduto. Già, anche i miei figli mi dicono

Ora dicono che ci riporteranno quelle ore, sai dove lo restituiranno? Nel programma irregolare che dedichiamo a casa, quello che nessuno vede. Prendo cinque ore per correggere 30 esami del 1 ° anno di scuola superiore, quindi già quella settimana non me ne frega un'altra a casa, giusto? Io non ho il programma non ha preparato i miei esami, non mi aggiornamento a utilizzare il Tablet (che ho comprato da tasca a lavorare meglio), o per sapere come utilizzare la piattaforma digitale del Centro, non riempire segnalazioni di guasto, non scrivere record ... e una lunga eccetera di compiti invisibili.

L'ultima goccia è che alcuni di noi hanno considerato di chiedere un orario di lavoro più breve, facendo pagare meno, per fare bene il nostro lavoro. Ma dove arriveremo? In quale lavoro lo fai? Dove è stato visto rinunciare al tuo stipendio per dormire con la coscienza pulita? Questo non succede da nessuna parte.

E soprattutto dobbiamo sopportare "Quanto bene vivono gli insegnanti!" Perché per la società abbiamo il privilegio che "non diamo un bastone all'acqua".

Le 67 proposte di miglioramento della famosa Educazione non vengono ma per schiacciarci ancora di più. Cosa faremo quando non possiamo espellere uno studente per alcuni giorni a causa di un cattivo comportamento? Inoltre, non è ben visto che lo mettiamo a spazzare o fare compiti per la comunità ... il padre non vuole che noi umiliano suo figlio. Bene, penso che dovremmo infonderci la grazia del giudice Calatayud. Autorità siamo come lui. Noi esercitiamo la nostra autorità, è tutto ciò che la legge ci riconosce, facciamo efficace.

Abbiamo bisogno di farci sentire, di agire come un collettivo, non andare a lamentarsi gli angoli, nascosto, sembra che ci vergogniamo. In questo modo non puoi sentirci fuori. Noi gridiamo il nostro dissenso, non possiamo andare avanti così, chiediamo i nostri diritti come lavoratori, sembra che ognuno di noi ha i diritti tranne noi.

insegniamo ai nostri studenti di essere critici, menti libere pensatori che possono scegliere e discriminare ciò che gli fa comodo ciò che non funziona, e noi siamo la prima soffici, non facciamo niente, ci chinando la testa al giogo cadiamo più difficile.

I e non prendo di nuovo, fai quello che vuoi. Sono stato 19 anni nel campo dell'insegnamento, ho 45 anni, forse è la mia crisi di mezza età ... ma se qualcosa mi ha dato degli anni è il valore, non ho paura, e come ho strinsi sopra la vite, salta come una molla . Voglio solo avvertire: d'ora in poi non intendo tacere "per l'educazione". Risponderò nello stesso tono e con la stessa forza con cui sono trattato.

Mi piace insegnare e trasmettere. Mi piace l'accordo con gli studenti, li amo e li incoraggio. Mi considero un motore sociale di cambiamento, una forza generatrice. Non sono un asino carico che vuole tenere premuto fino a quando non scoppia.