Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Miti e fatti carboidrati

Alimentación ideal para la familia

sovrappeso è un vero problema in molte famiglie spagnole e una tendenza che dobbiamo cambiare prontamente per raggiungere una corretta salute della famiglia. Tuttavia, rimaniamo stigmatizzanti diversi gruppi di alimenti e pensiamo che eliminare o limitare il loro consumo avremo prima del nostro peso ideale, ma non è vero.

Questo di solito accade soprattutto quando parlare idrati carbonio . E 'il nutriente più famoso ha, ma essenziale per il nostro corpo e i nostri figli , e grazie a loro si ottiene l'energia con cui affrontiamo la nostra vita quotidiana.

Come abbiamo discusso, i carboidrati forniscono energia ma fanno anche parte del tessuto connettivo e nervoso, e persino il DNA! Sono suddivisi in due grandi famiglie: semplici e complesse.

i carboidrati semplici hanno un sapore dolce e sono rapidamente assorbiti , ovvero forniscono uno scivolo di energia immediata. Qui troviamo glucosio e fruttosio, lattosio (zucchero del latte), galattosio e saccarosio (zucchero comune ottenuto da barbabietola o canna da zucchero). Questi sono gli idrati che, sebbene siano necessari per il corretto funzionamento dell'organismo, non dovremmo abusarne e secondo la Fondazione spagnola per il cuore non dovrebbero rappresentare più del 10% dell'energia totale .

I carboidrati complessi hanno un assorbimento intestinale più lento , si saziano e portano via la fame più a lungo. Tra questi sono l'amido (presente nei cereali, nei tuberi e nei legumi) e il glicogeno (conservato nel fegato e nei muscoli e la principale riserva di energia del tuo corpo). Questi sono gli idrati che noi in primo luogo usiamo per mantenere un'adeguata

potenza secondo lo studio scientifico ANIBES (antropometria, aspirazione e di bilancio energetico in Spagna) , ricavato dalla EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare ) è proposto un intervallo di riferimento dal 45 al 60% dell'apporto energetico totale per i carboidrati , in cui la somma di monosaccaridi e disaccaridi rappresenta meno del 10,0% dell'apporto totale di energia. Inoltre, lo studio ANIBES mostra un basso consumo di energia da carboidrati (41,1%), in cui il contributo più basso è osservato negli uomini più anziani (39,6%) e il più alto apporto nelle donne adolescenti (45 , 2%).

Màrius Foz, Professore emerito di Medicina presso la Facoltà di Medicina dell'Università Autonoma di Barcellona, ​​che "solo il 25% della popolazione raggiunge l'obiettivo minimo raccomandato dalla Società Spagnola di Nutrizione comunitaria" per quanto riguarda il consumo di questi nutrienti, qualcosa che dovrebbe cambiare.

Quindi sappiamo già, l'alimentazione deve essere bilanciata, contenere la quantità necessaria di carboidrati (principalmente complessa) e non dimenticare che cosa meglio essere sani e non avere problemi cardiovascolari futuri è fare sport e lasciare da parte la vita sedentaria.