Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Il mio bambino è vittima di bullismo, cosa posso fare?"

acoso

Prevenire è meglio che curare, ma purtroppo continuano a verificarsi casi di bambini e adolescenti che soffrono di una qualche forma di molestia nella loro scuola. Pertanto, Julia Clavero, specialista in diritto di famiglia e penale ABA Avvocati, stabilisce la procedura per incontrarli da un punto di vista giuridico.

bullismo, che è sempre esistita, è è stato aggravato dalle nuove tecnologie. Ora, non siamo indifesi; E 'nelle mani dei genitori ed educatori e, in ultima analisi, i tribunali, imparano a far fronte a queste situazioni difficili.

Alcuni preventiva

tutte le misure prestazioni ripetitivo, continuamente nel tempo e il bullismo deliberata essere considerato, costituito da abusi fisici o psicologici di uno studente da un altro o altri che sono posti in una posizione di superiorità.

il nostro sistema educativo si basa sul principio del rispetto per gli altri, ma sembra insufficiente quando inculcate I nostri adolescenti hanno un valore così importante, non solo per la vita scolastica, ma per la loro vita nella società. La sua fase di istruzione, sia a casa che a scuola, è la base per il futuro dei nostri figli.

  • La scuola Centro, anche se ci sono alcune misure come il protocollo per le molestie, sarebbe auspicabile prevenzione attiva. Dotare centri media per impartire un'ora alla settimana una classe di uguaglianza e rispetto: quali principi governano vita comunitaria e quali conseguenze può comportare la violazione di loro. I genitori possono partecipare a queste classi.
  • Misure a casa. Ces noto che guidare con l'esempio è lo strumento più efficace. I minori ripetono spesso comportamenti che vedono o sono ammessi nella loro casa; dovremmo essere gli adulti che educare i nostri figli, sia per trattare in modo adeguato gli altri come per proteggere e portare media per un altro bambino che non ti trattano bene

Recall. 7 su 10 bambini vittime di molestie, soffrono tutti i giorni . informazioni è la chiave per evitare comportamenti inadeguati tra i bambini, spiegare loro le conseguenze delle loro azioni, sia criminale e vittima. L'empatia deve essere un valore di instillare nei nostri giovani.

Risposta situazioni concrete di bullismo

Se, nonostante le misure preventive, un bambino è vittima di bullismo, le scuole e le istituzioni devono fornire Risposta immediata alla situazione, al fine di proteggere la vittima. Dobbiamo combattere la tendenza ad isolare il bambino vittima di bullismo e invece mettere mezzi di protezione o correttivi sul Stalker.

In considerazione dei drammatici casi si sono verificati lo scorso anno scolastico, tra cui il presunto suicidio di un minore è chiaramente abbiamo un sistema goffo e lento al rilevamento del problema. Questo implica che in molti casi è la vittima che ha terminato la scuola che cambia, alla fine una situazione riprovevole che non ha nessuna colpa .

Quali passi possiamo prendere se abbiamo il sospetto che il nostro bambino è vittima di bullismo o se potesse essere uno stalker?

1. Rilevare il problema. Interpretare segni esterni (ferite, contusioni, abbigliamento danni o libri, perdita o furto) e segni psicologici (mutismo, di riserva, pianto, tristezza). Il dialogo e la fiducia è il primo passo, al fine di ottenere il bambino a contare per quello che sta succedendo per aiutare.

2. Raccogliere tutte le prove che possono essere messi a disposizione. Nome dei testimoni, e-mail se il bambino viene molestato con questo mezzo, i messaggi WhatsApp, messaggi sui social network, parti mediche che mirano lesioni, fotografie, etc. .

3. Vai ai servizi di assistenza primaria per il minore che deve essere esplorato da uno psicologo e ricevere l'aiuto psicologico necessario.

4. Presentare un reclamo scritto nella scuola per iniziare a indagare sui fatti, fornendo tutti i mezzi di prova disponibili. Tutti i centri devono rispettare un protocollo prima di un possibile caso scolastico, essere in grado di concordare misure di protezione per il minore molestato durante l'indagine, al fine di evitare il verificarsi di nuove molestie. Se il centro ignora la denuncia, il centro potrebbe trovarsi di fronte a una richiesta di responsabilità civile, in cui i genitori chiedono il risarcimento per la mancanza di azione e protezione. Ad esempio nella Comunità di Madrid, le scuole hanno l'obbligo di attuare un protocollo contro la situazione di molestie, in applicazione del Decreto 15/2007 del 19 aprile, che regola la convivenza nelle scuole.

5. Presentare una denuncia in Procura per i minorenni, parallelo alla denuncia in pieno centro, in modo che la responsabilità penale e civile corrispondente prima lo stalker e le misure di protezione anche per il bambino assediato viene eliminato, che sarà concordato dal Il corrispondente Tribunale per i minorenni

Infine, e in ogni caso, è importante consultare un avvocato per poter seguire correttamente i passi e ottenere misure di protezione efficaci per la vittima.

Come conclusione

Il bullismo influisce a tutti i membri della comunità educativa e non solo alle vittime delle molestie. Ricordiamo le parole del Procuratore Generale dello Stato nella sua Istruzione 10/2005, che avverte che "il malcontento del bullismo scolastico raggiunge anche i bambini che come testimoni silenziosi senza capacità di reazione lo testimoniano, perché da un lato un ambiente di terrore in cui tutti sono colpiti come potenziali vittime e, dall'altro, questi minori sono esposti al rischio di assumere un atteggiamento permanente di passività, se non tolleranza, verso la violenza e l'ingiustizia. "

Fonte: Julia Clavero, specialista in avvocati specializzati in diritto di famiglia e diritto penale ABA