Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Le madri tendono a sentirsi in colpa"

Carlos G.

Carlos Gonzalez è un pediatra prolifico: tratta i bambini in uno studio privato a Gava (Barcellona), scrive articoli, dà lezioni nella maggior parte del mondo, scrive libri che stanno vendendo e tradotto in otto lingue, e nonostante l'intensa attività risponde posta elettronica (e) tornare alle domande che i lettori di argento Parenting . Alcune di queste query sono pubblicate nel suo ultimo libro, Allattamento al seno. Domande e risposte (a cura di Aguilar).

Quando nel 1996 hai iniziato la clinica di alimentazione in Diventando genitori , alle madri è stato consigliato di allattare ogni tre ore. Le cose sono migliorate molto in questo senso. Oppure no?

Sì, sono cambiati molto. Ora nessuno dice che devi allattare ogni tre ore, tutti sanno che è dato su richiesta.

Ma, secondo le statistiche, molte madri abbandonano presto l'allattamento.

La percentuale è più alta di quello che vorremmo ma molto più basso rispetto a qualche anno fa, che era praticamente inesistente.

Lactancia materna

Sei ottimista.

Vediamo, c'è stato un momento in cui l'allattamento al seno per più di due mesi era una cosa eroica, ora non è raro vedere bambini che prendono a due anni di petto, ci sono ancora madri che non riescono a superare le prime settimane a causa della mancanza di informazioni e supporto per le difficoltà, ma stiamo migliorando molto.

E l'introduzione dell'alimentazione complementare è fatta in modo più logico ?

Inizia a essere fatto in un modo più logico. La Generalitat della Catalogna ha pubblicato un documento che termina con quei calendari di "dopo sei mesi lo dai, alle sette questo, alle otto questo, al mattino i cereali". Nulla è detto in questo documento, quindi tra sei e dodici mesi puoi dare al bambino del cibo in qualsiasi momento.

Nelle lezioni che offri all'estero, scopri che i genitori hanno preoccupazioni diverse da quelle Cosa abbiamo qui?

Non molto: i bambini non mangiano e non dormono, sembra che siano sempre gli stessi.

E con l'introduzione dei solidi, esprimono anche gli stessi problemi?

Dipende dal paese, ci sono paesi che non sono così ossessivi come noi, in cui le madri sentono da tempo questa libertà di dare al bambino quello che vuole quando vuole, ma ci sono ancora molti paesi dove viene detto: dategli 35 g di pollo a 13 anni : 00 h e cose del genere, e sono angosciato come qui perché non funziona.

Un altro problema in relazione al cibo: l'obesità dei bambini. Secondo lei, cosa si dovrebbe fare per affrontare questa epidemia?

Dovremmo migliorare la formazione dei genitori sul cibo, perché ci sono ancora molte persone che creano le pubblicità. E sarebbe necessario sopprimere la pubblicità nei programmi per bambini. Non è giustificato avere pubblicità, che sono quasi sempre cibo spazzatura, in programmi dedicati ai bambini, e la pubblicità in altri momenti dovrebbe essere limitata.

Il tuo consiglio ha cambiato l'approccio alla genitorialità in Spagna, Eravamo molto severi?

Sì. Abbiamo empeñábamos di avere tutto organizzato e quando seguire regole molto severe, se un giorno senza rendersi conto che non seguono queste regole, è la colpa se stessi e solo di essere molto doloroso.

Pensi che le madri ora si sentono più in colpa che le nostre madri?

Le madri hanno molti dubbi: se ho preso troppo mio figlio tra le mie braccia o se ne ho preso troppo poco; Se gli avessi dato abbastanza cibo o abbastanza ferro ... Le madri hanno la tendenza a incolpare se stesse per qualsiasi cosa accada. Se un bambino ha la bronchiolite ed entra nell'ospedale, la domanda non è di solito quale sarà la causa, ma cosa ho fatto di sbagliato.

Come concluderebbe la famosa frase di Martin Luther King: "Ho un sogno ..."?

I genitori possono condividere più tempo con i loro figli.