Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Sono incinta e non so se voglio essere incinta

Rechazo maternidad

"Anche se la gravidanza sia voluta, è normale che le donne hanno una sorta di ambiguità su di lui nel primo trimestre " tranquillizza la psicologa perinatale Lina Martín. Ma la donna incinta di solito vive la situazione con angoscia e fatica a accettarlo. Resistere è inutile, al contrario: quando un'emozione viene repressa, diventa più forte; quindi la soluzione al problema è accettare quello che sembra essere in grado di dirlo. E 'il primo e indispensabile passo per sbrogliare la matassa.

" Ci sono molte donne che non osano nome, , ma l'ambivalenza è normale, ed è importante per condividere la paura o dubbi con la coppia un amico, l'ostetrica o uno psicologo necessario. se Libera sacco di stress e basta esprimere l'emozione comincia a sentirsi meglio ", dice Lina Martin.

a volte ammettono dubbi sulla gravidanza stessa sarà sufficiente e si diluiranno man mano che progredisce. Dobbiamo ricordare che la futura madre stabilisce il legame affettivo con il figlio lentamente e progressivamente con il passare dei giorni, quando vede gli ultrasuoni o quando sente i calci. Altre volte, la situazione richiederà un'immersione un po 'più in quello che sembra rendere difficile stabilire un legame con il piccolo essere che cresce all'interno.

Tempo di cambiamento

La gestazione mette in moto molti processi fisici e psicologici, conscio e inconscio. E spesso ciò che viene interpretato come rifiuto nei confronti del bambino è, in effetti, un'altra cosa che interferisce nella definizione del collegamento . Ci sono diversi motivi per cui una gravidanza è considerata una fonte di gioia potrebbe portare a ripensare l'intera situazione

  • Una volta in stato di gravidanza, la donna si accorge dei cambiamenti irreversibili che si verificheranno nella vostra vita . La gravidanza può mettere in contatto con un sentimento di hiperresponsabilidad difficile da gestire
  • Il disagio fisico di inizio spesso influenze. con quanto era bello, e ora non può fare a meno di sentire che la nausea insopportabile e non lo fa Non voglio andare giù all'angolo. Cosa succede se le cose, il resto della gravidanza, la nascita, il bambino, non sono come lei si aspettava? I cambiamenti fisici che derivano dalla gravidanza spesso si scontrano con la pressione sociale per essere belli e magri, qualcosa che colpisce molte donne, causando disagio con il loro stato.
  • Durante la gravidanza apre un periodo di "trasparenza psichica" e il futuro la madre entra in contatto con le sue emozioni, specialmente quelle della sua infanzia . "Se ci sono duelli irrisolti dall'infanzia o dall'età adulta, se durante l'infanzia ci sono state situazioni traumatiche come abusi o momenti difficili, emergeranno più facilmente in questo periodo", dice Lina Martín. Tutto questo può apparire come un malessere non specifico che richiede in realtà da risolvere
  • A volte l'unica cosa che succede è che la realtà si è scontrato con le aspettative sproporzionate . La madre aveva pensato l'amore embargarían e l'emozione e forse non sente nulla (non sa cosa è presto), ciò che la terrorizza. Molte volte la gravidanza porta alla luce una situazione familiare o una coppia instabile: la donna inizia a sentirsi sola e pensa che non sarà in grado di portare avanti tutto.

Infatti, se il primo trimestre è passato e il disagio continua a causa della gravidanza, se il desiderio di legare con il bambino non appare ancora, la prima cosa da chiedere, dice Lina Martín, è se la donna ha abbastanza sostegno nella sua famiglia e nel suo partner. Sarebbe anche necessario determinare se ha un ritmo frenetico di vita che gli impedisce di connettersi con la nuova situazione e nel rispetto dei bisogni del momento. "Non è solo un problema per le donne, la società è coinvolta nella misura in cui non favorisce il benessere delle donne, ad esempio, se devono lavorare molte ore ora che sono sempre stanche." La famiglia è anche coinvolta , perché quando una donna si sente ben sostenuta e sostenuta dalla sua famiglia è più facile per lei sviluppare un legame con il bambino che si aspetta ", dice Lina Martín. Qualunque cosa sia, la donna incinta ha bisogno di parlare delle sue emozioni . "Bisogna offrire un ascolto che permette di piangere, sfogarsi e di esprimere ciò che sentono. Spesso non hanno bisogno di consigli, o cullare solo lo spazio per esprimersi senza essere giudicato", dice Lina Martin.

Che cosa succede se la futura mamma non trova sollievo?

"I dubbi sulla gravidanza in sé non sono un processo patologico ma normale", sottolinea Lina Martín. "Ma non aspettatevi di essere patologica aiuto: se pensieri creano un sacco di ansia nelle donne e loro parlano con l'ambiente porta alcun sollievo, o se non è supportato, è una questione lasciata sopra per andare a un professionista" afferma lo psicologo. Per arrivare al fondo della questione. " Dopo essere stato in grado di esprimere apertamente dubbi sulla gravidanza senza essere giudicato, la donna spesso comincia a sentirsi liberata", spiega lo psicologo. E la loro posizione può evolvere verso l'accettazione di detta gravidanza. "Dobbiamo anche considerare la possibilità che la donna vuole interrompere la gravidanza," riflette Martin, "e in quel caso potrebbe anche avere bisogno di un professionista per sostenerla e vi accompagni in questo processo, che è difficile." Quando la posta in gioco sono vecchi traumi irrisolti, la trasparenza psichica che caratterizza questa volta velocizza molto la terapia: "in poche sedute molte cose sono risolti perché la donna è molto in contatto con se stessa", dice Lina Martin. E 'vero che la gravidanza non è il momento che si potrebbe scegliere di rimuovere lo sporco, ma se hanno iniziato a galleggiare nelle acque della coscienza, è il momento di affrontare quello che le donne hanno bisogno.

Anche se l'ambivalenza il principio non è un processo patologico, può essere. "

Spesso i sintomi della donna incinta sono ridotti al minimo, tutto è colpa sugli ormoni, ma se non l'ascolto, si può trascurare le cose come la depressione ", dice lo psicologo. Se la futura mamma travolge una forte sensazione di ansia o tristezza, se si inizia a perdere valore e viene improvvisamente incapace e impotente, se i sensi di colpa non vanno via, è un chiaro segno che ha urgente bisogno l'aiuto di un professionista.