Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Se sei bloccato, ha colpito" perpetua solo il comportamento violento

TANIA

Cosa possono fare i genitori per frenare la bullismo ? Come possiamo impedire che questa situazione terribile? la chiave è "educare con rispetto, che non ha nulla a che fare con l'istruzione in dissolutezza", spiega Tania Garcia, un educatore esperto Edurespeta . "per sradicare il bullismo deve cambiare il nostro modo di educare", aggiunge e ci avvisa che dal "primo briciolo di dubbio che il nostro figlio si può andare male a scuola, dobbiamo agire. "Mai, né i genitori né gli insegnanti," dobbiamo permettere frasi del tipo Se sei bloccato, premi "sentenza del autore Guida alle madri e genitori imperfetti che capiscono che anche i loro figli sono dal momento che "potremo solo perpetuare" i comportamenti violenti ". Abbiamo parlato con lei in occasione del "Sprinter Scuola", una piattaforma di workshop gratuiti per i genitori fornite dal sotto il titolo Istruzione in relazione come strumento per prevenire e curare il bullismo.

Che cosa è educare al rispetto?

Trattare i bambini come ci piace essere trattati. Educare con il buon senso, la coerenza, l'amore e l'empatia . Non è necessario confondere l'educato nel rispetto di un'educazione basata sul libertinismo, senza limiti o "mondi di rosa". Semplicemente integrare l'educazione e la guida i nostri bambini hanno bisogno è una formazione per imparare a rispettare se stessi e gli altri e questo può essere raggiunto solo da loro rispetto.

Il bullismo è una piaga che ha ora aumentato del la perdita di valori o prima che non si prestasse attenzione a questo problema?

Il bullismo è sempre esistito. È un flagello proprio perché non riusciamo mai a portarlo via, è in aumento e ogni volta le conseguenze e le circostanze sono peggiori. L'unico vero strumento che dobbiamo sradicare è, precisamente, cambiare il nostro modo di educare. Lasciare l'adultism, in cui solo si pensa alla necessità di benessere e adulti, e cominciare a pensare e comprendere le esigenze e le fasi dei bambini.

Educare per quanto riguarda l'istruzione sulla base di dissolutezza, senza limiti o "mondi rosa

che cosa possono fare i genitori per prevenire il bullismo?

nei workshop gratuiti Sprinter sulla scuola 'rispettosa educazione come strumento per prevenire e curare il bullismo che Edurespeta si esibirà insieme a Sprinter, affronteremo profondamente tutti questi argomenti. Sia i genitori che i professionisti del mondo educativo e la società in generale, abbiamo molto da fare. Il presente e il futuro dei nostri figli e del mondo sono nelle nostre mani.

Mettiamo un caso pratico! Se mio figlio è picchiato a scuola e gli insegnanti non prestano attenzione a lui, cosa faccio come padre? Il mio cuore mi dice di incoraggiarlo a difendersi.

I genitori devono agire dal primo momento. Al primo accenno di dubbio che il nostro figlio potrebbe andare male a scuola, dobbiamo agire fare cose simili. "Non hanno farmi giocare con loro nel cortile", "hanno rotto il mio caso" "Hanno riso dei miei occhiali", "mi hanno spinto sulle scale", ecc. Sono normali Mai. Dobbiamo incontrarci con gli insegnanti e agire. I bambini hanno bisogno di protezione, guida e difesa. La cosa migliore che possiamo dire ai nostri bambini in questi casi è precisamente che cercano un adulto, che chiede aiuto a una persona adulta. Non dobbiamo mai incoraggiare la violenza nei nostri figli, il "se colpisci, colpisci" perpetua solo comportamenti violenti. La violenza e l'abuso tra pari non dovrebbero mai essere tollerati giustificandolo con, ad esempio, "sono cose da bambini". Minacciare, ignorare, etichettare, manipolare, insultare, ricattare, deridere ... tra l'altro, non sono mai cose da bambini. Dobbiamo difendere i nostri figli in tutte le situazioni, e farlo sempre con rispetto, dialogo, coerenza ed empatia.

educar en el respeto

Prevenire il bullismo inizia a casa, giusto? Quando siamo genitori, non rispettiamo la discussione, tra le altre cose. Quali strategie possiamo portare a casa per vivere in un'atmosfera di empatia e rispetto?

Il problema va molto oltre. Tendiamo a normalizzare modi di educazione obsoleti, arcaici e non scientifici. Normalizziamo la comunicazione con i bambini sulla base di punizioni, ricompense, ricatti, richieste, disagi, ordini e grida, etichette e confronti, minacce ... E questa unica cosa è che i bambini integrano questi modi di relazionarsi l'uno con l'altro come normali e vedere le abilità degli altri verso di loro normali, così come comportarsi in questo modo con gli altri.

Ad esempio, non possiamo mai impedire al nostro bambino di fare o subire prepotenze quando lo urliamo, dal momento che Non solo non educano, ma generano anche ansia e stress, mancanza di autostima, difficoltà di apprendimento, ecc. Oltre a consolidare il pianto come un corretto modo comunicativo, sia per riceverlo che per darlo. Devi trasformare la realtà delle famiglie, una realtà che accadrà solo cambiando radicalmente il tuo modo di educare.

Cosa ne pensi di questa affermazione? "Quando un padre colpisce un bambino non è perché il bambino ha creato un problema, è perché il padre ce l'ha? "

Come spiego nel mio libro" Guida per madri e padri imperfetti che capiscono che anche i loro figli sono "; Noi genitori non siamo perfetti. Ma questo non dovrebbe servire come giustificazione per la mancanza di rispetto per i bambini. Si tratta di insegnare ai bambini attraverso l'esempio, l'amore incondizionato, l'empatia, i limiti coerenti e necessari, il rispetto e il buon senso. Tutta l'arte, e come tutta l'arte, implica un lavoro e scartando molti schemi e idee preconcette. Ma con sforzo si ottiene tutto, incidendo direttamente sui nostri visti e quindi su quelli dei nostri figli e della società.

Perché la punizione non funziona?

La punizione non funziona mai. A quanto pare puoi dire "bene quando punisco, imparano la lezione e non succede più ...". Questo ti servirà per un po ', ma le conseguenze emotive negative che porta rimarranno dentro di te per sempre in esse, anche se sembra che abbiano funzionato.

Quando i bambini sono puniti, imparano ad agire e comportarsi modo determinato solo per sottomissione, per paura di essere negato ciò che vogliono. Questo rende le persone sottomesse, bisognose di approvazione da parte di altri, ecc. La punizione genera frustrazione e abbassa l'autostima, visto che non si fidano di te, che costantemente ti tagliano le ali, che non ti lasciano indovinare o errare, che non valutano i tuoi umori come sono ... ti frustra e genera sfiducia e rabbia, così come ti rende difficile conoscerti.

Ovviamente, punire i bambini li porta ad avere problemi l'uno con l'altro, dal momento che non sono motivati ​​da interessi intrinseci, ma da ciò che pensano sia ben accettato socialmente o n.

La violenza e l'abuso tra pari non dovrebbero mai essere tollerati giustificandolo con, ad esempio, "sono cose da bambini".