Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Credo che ci siano cibi buoni e cibi cattivi"

Julio Basulto

Julio Basulto (Barcellona, ​​1971) ha conseguito una laurea in Nutrizione umana e Dietetica e autore di diversi libri. Ha scritto, tra gli altri, Sto colpendo la palla , circa l'alimentazione dei bambini, e Mama mangia sano (entrambi nell'editoriale Debolsillo), sull'alimentazione in gravidanza e l'allattamento al seno. È sposato con Olga Ayllón, anche dietista e nutrizionista e ha tre figlie.

Come mangiano le tue figlie?

Molto bene. Sono felici di mangiare, che è la cosa importante. Rispettare i loro gusti e le preferenze, all'interno di una gamma di cibi sani.

che progetta i menu a casa?

Tra tutte le ragazze sono coinvolti. Molte volte facciamo cinque piatti diversi da mangiare, perché se so che Maria vuole un'insalata e un po 'di patate al forno e Ana un riso integrale con uovo fritto e Clara piacerà un po' di maccheroni, li faccio, ecco perché ci sono molte stufe.

Progetta i menu per l'intera settimana?

No, improvvisiamo.

Ed è facile offrire un pasto bilanciato che improvvisa?

Sì, molto facile. Quello che cerchiamo di trasmettere è che la chiave non è ciò che fai, ma ciò che non fai. Il punto non è quello di progettare un menu equilibrato e sano, ma piuttosto di non assumere cibi superflui, come patatine, pasticcini, biscotti, cereali per la colazione, cibi molto salati, molto dolci o molto grassi. È sufficiente.

Non è necessario creare un menu molto vario?

Non sono affatto d'accordo con il dogma che devi mangiare tutto. Credo che ci siano cibi buoni e cibi cattivi. 50 anni fa, quella frase aveva senso, ma non oggi, perché siamo circondati da cibi superflui. Entra in un supermercato e cerca cibo: non lo troverai.

Che tipo di cucina è fatta in casa?

Di tutto, cerchiamo di renderlo stagionale, specialmente ora che viviamo in un piccolo villaggio, perché è più ecologico Abbiamo una dieta prevalentemente vegetariana; Le ragazze mangiano tutto, ma la maggior parte di ciò che mangiano sono alimenti vegetali mal elaborati. Sono una vegana e la mia moglie vegetariana, ma non fingiamo che le ragazze mangiano come noi.

Chi cucina?

Soprattutto Olga, ma anche io. Cucinano anche ragazze una volta ogni tanto. Sono un cuoco, ho cucinato la cucina e ho lavorato alla tua giornata di cucina, ma mi piace di più la nutrizione.

I tuoi concetti teorici sulla nutrizione sono cambiati quando vedi le tue figlie mangiare?

Completamente, ma in realtà ciò che ha cambiato il mio orientamento su come nutrire maggiormente le mie figlie è stato il libro di Carlos González Mio figlio non mi mangia ( numeri di oggi ). Questo libro è un ritorno della tortilla che mi ha fatto ripensare a tutte le conoscenze teoriche che ho sull'argomento.

Ci sono dei prodotti proibiti nella tua casa?

Alcol: né io né mia moglie lo prendiamo, tra gli altri motivi, per dare un esempio. Ma non c'è niente di proibito.

La chiave per mangiare l'insegnamento è un bambino è dare il buon esempio?

Sì, sì, certo.

Perché c'è bisogno di insegnare loro a mangiare?

Io non la penso così. Devi predicare con l'esempio e limitare i cibi proibiti. Mia figlia Ana, 10 anni, sa perfettamente che cosa è normale mangiare spesso e ciò che non lo è, ma un bambino piccolo mangi in base alle proprie preferenze e ci vorrà prima un piatto di cioccolato bun menestra. Per me, l'insegnamento sta limitando l'accesso a determinati alimenti senza vietare. La parola da insegnare deriva dall'idea che ci sono alcune linee guida e non sono sicuro di cosa siano; Quello che so è quello che non dovrebbero prendere il bambino spesso: bibite zuccherate, gelati, cibi salati, ecc

Vuoi dare qualche consiglio ai lettori?

Il primo è monitorare la sicurezza a casa e l'auto, che è più importante della nutrizione: proteggere le finestre in modo che i bambini non cadano, non lasciarli soli nella vasca da bagno , rimuovi medicine e detergenti dalla tua portata, ecc. , e il secondo, per chiedere cosa è il cibo e cosa no.

Perché le tendenze alimentari cambiano così tanto?

Ci sono due cose: la prima, l'industria: nella campagna 5 al giorno , per la promozione del consumo di frutta e verdura, il governo degli Stati Uniti investe cinque milioni di dollari l'anno, mentre l'industria del fast food rivolta ai bambini investe cinque milioni di dollari ciascuno giorno. Ciò significa che buona parte dei messaggi che senti sono stati manipolati dall'industria alimentare. Un'altra spiegazione è che la scienza avanza e alcune cose che pensavamo fossero vere oggi scopriamo che non lo sono. Ciò che non è cambiato e non cambierà è che il cibo deve essere basato su una varietà di alimenti a base vegetale mal elaborati.