Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

Frank White: "Non vale la pena guizzo e che la madre si prende cura di tutto"

Frank Blanco: “No vale escaquearse y que la madre se ocupe de todo”

Frank Blanco (Barcellona, ​​1975) non ha bisogno di essere presentato. Lo conosciamo per il suo lavoro alla radio ( Atrévete ) e la televisione ( Cronache marziane, che abbandonano Goccia, zapping ) e, naturalmente, anche per il suo libro Come essere un nuovo genitore e non morire nel tentativo? ( Ed. Aguilar ), che è stato un bestseller. Due anni fa ha avuto un secondo figlio e ha deciso di raccontare l'esperienza - con un grande senso dell'umorismo, come potrebbe essere altrimenti - in un nuovo libro: Padre con una coppia ( Ed. Argomenti di oggi ). I suoi figli Martín e Mateo hanno tre e due anni.

Il libro è dedicato, oltre ai tuoi figli, a tuo nonno Ángel. Sei stato una persona molto speciale per te?

Ho scelto di parlare di mio nonno perché questo è un libro che scrive un padre; Ho perso mio padre quasi 20 anni fa, mio ​​nonno è durato molto più a lungo e quando ho pensato a chi dedicarlo ho pensato che se avessi avuto un secondo padre che mi ha dato il consiglio che il mio non mi ha dato, era mio nonno. Era un riconoscimento.

Questo nonno era un modello per te?

Sì, in molte cose sì, negli altri no. Mio nonno è morto qualche anno fa con 99 anni, non è che si trattava di una generazione precedente, era di due generazioni, poi c'erano cose che non ero d'accordo, ma come genitore sembrava un esempio di generosità, era un uomo che ha cercato di infondere un morale per i suoi bambini, che sono i miei zii e mia madre, e la consulenza a me mi ha dato erano pieni di buon senso e l'esperienza.

Quando si legge si nota che sei un genitore responsabile

Sì, ci provo perché voglio far parte della vita quotidiana dei miei figli. È nostro dovere, nel 2014, non è più necessario fuggire e che è la madre che si prende cura di tutto. Anche avendo questa volontà, le donne sono lì davanti al padre in tutto. La mia ragazza è una madrassa e molte volte dico: "Lasciami un po ', riposi, che voglio anche esercitare".

I tuoi figli sono stati meno di un anno e mezzo. Pensi che sia meglio venire di fila?

Prendo i miei fratelli e sorelle di 11 e 14 anni, penso che una differenza di età sia eccessiva. Sono sicuro che in un futuro non troppo lontano sarò molto felice che questi due bambini siano nati quando sono nati, ma fino ad ora è stato stressante. Uno più uno non è due, ma di più e penso che sia a causa di quella differenza di età corta perché c'è un tempo in cui hai due bambini e il momento stressante è quando sono bambini. Avevo due bambini con bisogni diversi, uno mangia una cosa, l'altra ne mangia un'altra, una lascia il pannolino, l'altra no; Quest'anno è stata una grande avventura, come le montagne russe, hai un brutto momento e quando esci dici "Oh, per quanto tempo ho passato". Ora sto per scendere dalle montagne russe.

Qual è la cosa più difficile di crescere i bambini?

Per me, educare. Io li educo fin dall'inizio, quando qualcosa non va, è sbagliato e se stanno facendo qualcosa che non dovrebbero, ti farò sapere, ovviamente. Mi comporto così perché sono molto piccoli. Ricordo che quando facevano qualcosa che non avrebbero dovuto dirmi, anche se era solo con un tono non più alto, e ho visto che funziona più o meno.

E il più gratificante?

Ci sono molte cose: giocare con loro, ridere con loro quando stiamo tutti facendo il clown, a volte quattro ci dà un ridere in forma, perché ... non lo so, per esempio, l'altro giorno Matteo senza sapere il motivo per cui ha cominciato Sevillanas danza, e siamo rimasti sorpresi perché non gliel'avevamo insegnato. Quei piccoli sono unici.

Hai considerato di avere una terza parte?

Sì, l'ho sollevato ma al momento no. Forse in futuro perché io sono il terzo di tre figli, quindi non c'è nessun terzo male, giusto? In questo momento con due è pazzo, non posso immaginare me stesso con un altro bambino in questo momento che iniziano a essere bambini.