Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

"Politiche pubbliche attuali obbligano millennials da scegliere tra l'avere un lavoro o figli"

adolescentes

La generazione "Milleniale", formata da giovani nati tra il 1981 e il 1995, rappresenta il 25% della popolazione spagnola e svolge un ruolo fondamentale nelle società occidentali, sia dal punto di vista sociale che economico. Pertanto, Think Tank Millennium ha appena pubblicato il "pagato il lavoro e la vita familiare nella generazione del nuovo millennio: un equilibrio necessario" sviluppato dal Professor Maria Teresa López López, direttore della politica Straordinario Dipartimento famiglia Complutense-AFA University.

contiene una panoramica dettagliata delle caratteristiche di generazione "Millennial", la sua posizione nel mercato del lavoro spagnolo è fatto e alcune riflessioni su come si può aiutare questa generazione cresciuta conciliare famiglia e lavoro.

Il rapporto mostra che molti millennial stanno rinunciando ai propri genitori a causa di difficoltà economiche o lavorative. Come sottolinea l'autore, María Teresa López López, "avere figli e lavorare fuori casa è considerata un esercizio di eroi" . Ma le difficoltà nel raggiungere un equilibrio tra famiglia e lavoro influenzano anche la posizione dei giovani nel mercato del lavoro. I dati mostrano che il tasso di disoccupazione aumenta con l'aumentare del numero di bambini, soprattutto tra le donne. Così, ad esempio, in una famiglia con due genitori con tre o più figli, le donne hanno un tasso di disoccupazione del 14 di punti degli uomini.

Tra la generazione del nuovo millennio, quello che sta succedendo è rinunciare ad avere figli a causa lavoro retribuito non sembra compatibile con la maternità e la paternità

Politiche sulla conciliazione

Il rapporto afferma anche che le politiche pubbliche sulla conciliazione non sempre favoriscono il reale equilibrio tra lavoro e famiglia. Queste politiche sono più orientate a fornire servizi che consentano ai padri e alle madri di dedicare più ore al lavoro retribuito, mentre i loro figli sono assistiti e istruiti da terzi.

Pertanto, la relazione sottolinea la necessità di sostenere la maternità dalla sfera pubblica e anche sociale, e di facilitare la sua compatibilità con il lavoro retribuito. Come sottolinea l'autore, la realtà è testarda e i dati mostrano che tra la generazione del Millennio, ciò che sta accadendo in Europa e specialmente in Spagna, è la rinuncia volontaria o forzata ad avere figli, tra le altre ragioni perché il lavoro retribuito Non sembra compatibile con la maternità e la paternità. Egli continua affermando che "il dibattito sulla riconciliazione è a volte troppo semplicistico, con molto ideologica e troppo sbilanciata verso la difesa dei diritti del lavoro delle donne, quando ciò che la riconciliazione richiede è la responsabilità di tutti agenti coinvolti: famiglia - genitori, madri, figli, nonni ... - agenti pubblici, uomini d'affari e società in generale ".

La società odierna non aiuta la famiglia

Pertanto, l'obiettivo prioritario delle politiche pubbliche della famiglia non dovrebbe essere che le donne lavorino fuori casa e ricevano uno stipendio, poiché è a questo che servono le politiche attive. occupazione, ma aiutano le famiglie a sviluppare il loro lavoro. La società attuale non sembra essere il quadro migliore per la famiglia, poiché viviamo in una società sempre più individualista, in cui la difesa dei diritti individuali si sovrappone al collettivo. "Ecco perché cercano di convincerci - afferma l'autore - che le migliori politiche di sostegno per la famiglia sono quelle che estendono l'orario scolastico e riempiono i nostri figli di attività extracurricolari". Vale la pena chiedersi se non sarebbe meglio rendere la giornata lavorativa più flessibile e razionale e fare buon uso del tempo per i padri e le madri.

La vera uguaglianza non si ottiene svalutando la maternità e la paternità

Analogamente, il rapporto sottolinea che non è valido per le politiche familiari considerare l'uguaglianza tra uomini e donne come l'unica ragione per la loro attuazione. La vera uguaglianza non si ottiene svalutando la maternità e la paternità, ma proteggendole e aiutando ad eliminare gli ostacoli che ogni generazione deve affrontare per prendere le proprie decisioni liberamente, tra cui - secondo tutti i sondaggi - avere figli e un lavoro pagati sono i più importanti per gli spagnoli.

Il rapporto conclude che "una società che invecchia, senza nascite, non ha futuro, e la chiave di questo futuro risiede nei giovani della generazione del Millennio, quindi abbiamo la responsabilità di aiutarli a superare gli ostacoli per raggiungerlo. perché trarremo beneficio da tutto ciò come persone, come società e come paese ".

" La vera uguaglianza non si ottiene svalutando la maternità e la paternità, ma proteggendole ", dice Maria Teresa López López nel rapporto Think Tank