Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

6 Trucchi da non discutere questa estate con il tuo partner

relación_pareja

Secondo i dati pubblicati dall'Istituto Nazionale di Statistica (INE) dopo l'estate e durante l'ultimo trimestre dell'anno è il periodo in cui ci sono più divorzi e separazioni: il 31% in più.

Verónica Rodríguez Orellana, terapeuta del gruppo Coaching Club, spiega che "per tutto l'anno non vediamo l'ora di andare in vacanza, crediamo che quando avremo tanto tempo a disposizione sarà il momento di mettere ordine, le cose a riposo risulteranno e è per questo che le vacanze sono di solito così previste e idealizzate. Ma, a seconda di come il nostro rapporto è insieme, questi giorni possono essere un successo o il preludio dell'inferno. "

In alcuni casi la vacanza può accelerare la decisione posticipata di porre fine alla relazione. Tuttavia , la colpa non saranno le vacanze ma i conflitti precedenti, o una situazione che era latente e che è diventato chiaro dover condividere molto tempo con l'altro. Se la coppia è in un momento terminale o molto conflittuale, allora è molto probabile che le vacanze diventino un inferno.

Se non vuoi che l'estate finisca con la tua pazienza (o peggio, con la tua famiglia), ci sono diverse variabili che devi gestire quando pianifichi le vacanze e che se non sono gestite bene possono essere fonte di disagio o vere battaglie campali in qualsiasi relazione (anche la più solida).

1. Scegli il luogo

Se non c'è una corrispondenza, devi imparare a negoziare o scegliere un posto che possa piacere a entrambi i partner.

Un'altra alternativa è che si alternano ogni anno per scegliere un sito.

2. Decidere cosa fare

La prima cosa è rispettare i bisogni o i gusti individuali. Ad esempio, potresti voler dedicare del tempo ad alcuni sport, pesca, vela, golf, ecc ... Anche se questo può richiedere tempo per stare in coppia, è molto salutare lasciare spazio a generosità e riconoscere differenze.

3. Gestire i rapporti con la famiglia

Le famiglie, sia che la coppia sia in crisi o meno, possono anche essere fonte di conflitto. Tuo, mio, se è incluso o meno (e non parlare se c'è coesistenza), nella tua città nella mia ... E, come se ciò non bastasse, oggi vengono aggiunte altre variabili come i figli dei matrimoni o delle coppie precedenti.

Le opzioni possono essere variate: festeggia ognuna separatamente con i tuoi figli e condividi alcuni giorni con le nuove famiglie o conservale separatamente. Ogni coppia deve scegliere un'alternativa in base alle proprie circostanze.

Ciò che è importante è che le famiglie di ciascuno non occupino tutto il tempo assegnato per le vacanze e, se possibile, assegnano alcuni giorni affinché la coppia sia sola, senza l'interferenza di amici, figli, genitori o fratelli. La premessa è che c'è meno condizionamento: "fare ciò che vuoi o vuoi" è essenziale per raggiungere l'obiettivo di le vacanze.

4. Incontro con il sesso

La richiesta di godere influenza direttamente la possibilità di raggiungerla e una delle aree in cui ha un impatto diretto è sessuale. La vita quotidiana che si sviluppa durante l'anno interferisce con la vita sessuale di una coppia, dato che il ritmo attuale della vita è spesso intenso.

Le vacanze possono essere un momento di riunione e di approccio, ma è importante rispettare la spontaneità e Lascia che il desiderio sorga naturalmente senza pressione.

5. Tempo con gli amici

Di solito un jolly non esplicito quando la coppia non sta bene: cerca di condividere le vacanze con gli amici per evitare l'intimità e per evitare conflitti o noia.

Può funzionare ma ancora una volta sarà "mettere la terra sotto il tappeto". Per le coppie che non sono in crisi e decidono di condividere con gli amici, è molto importante che il gruppo non ha spazi socio , familiari e individuali scompaiono.

6. Condividere il quotidiano

faccende Le vacanze sono per tutti e dovrebbero generare una dinamica diversa a cui si ha durante l'anno. le responsabilità delle azioni e attività in un consensuali recriminazioni evitare e rabbia.

In questo esempio, Nei punti precedenti, c'è un denominatore comune: non alla domanda e all'idealizzazione, non all'egoismo e al posto per tutto. Se queste regole non scritte sono rispettate, le vacanze saranno più soddisfacenti.

Fonte: Coaching Club