Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

5 Tasti per affrontare i primi giorni del bambino

Mamá y bebé

Pensa a come l'esperienza di essere nato è stata per il tuo bambino, Ti aiuterà a metterti al suo posto e comprenderlo. La nascita ha rappresentato per lui un grande cambiamento. Il tuo grembo è stato la tua casa per 9 mesi, un luogo che ti ha dato benessere e ti ha dato un grande senso di appagamento: non c'erano bisogni da soddisfare, sei rimasto abbracciato 24 ore al giorno, la tua temperatura corporea è sempre stata regolata e tu sei stato nutrito continua.

La nascita è stata un brusco cambiamento che ha generato in lui nuove esperienze che lo hanno sconcertato. Allevia l'essere tra le tue braccia, nutrendosi del tuo petto o semplicemente ascoltando il battito del tuo cuore. Sentirsi affamati o freddi sono situazioni che generano angoscia. Tu e il tuo corpo siete il suo unico punto di riferimento, con voi non è a rischio, è al sicuro dalla sensazione di pericolo che lo invade costantemente. Oltre a tutto questo, il tuo bambino avverte anche molte sensazioni piacevoli. Conoscere il mondo è attraente per lui e a poco a poco avrà più curiosità e interesse per il suo ambiente.

La cosa più importante per il suo sviluppo psicologico è che tu possa accompagnarlo in questo processo e che tu sia pienamente disponibile per lui i primi giorni. Che lo cullerai, parlagli, cantagli e accarezzalo, produci in lui sensazioni piacevoli che lo aiuteranno a organizzare il suo mondo e stimolare il suo desiderio di vivere.

Tuttavia, non è solo il bambino a vivere una vita senza fine di nuove esperienze: anche tu. I primi giorni dopo il parto potresti sentirti eccitato perché finalmente hai il bambino tra le tue braccia. È probabile che essere una madre ti faccia sentire più forte e con più impeto di fare le cose, dal momento che hai un motivo in più per vivere. Ma può anche succedere che la novità sia travolgente, che tu sia più emotivamente sensibile , più pauroso, più stanco del solito e con meno tempo per te.

Tenendo conto della quantità di cambiamenti che si verificano i primi giorni dopo il parto, sia per te che per il tuo bambino, puoi aiutarti a gestire questo momento con più coscienza e tranquillità.

Ecco alcune idee che potrebbero rendere più facile per te questi primi giorni con il tuo neonato:

Sentiti libero di fare un errore e prova
  • Datti tempo . Dopo il parto entrambi hanno bisogno di spazio fisico e mentale per stare insieme, conoscersi e scoprirsi a vicenda. Ecco perché è necessario avere un tempo di qualità. Hai bisogno che il tuo compito principale, e quasi unico, sia di prendersi cura di te e prenditi cura del tuo bambino. È un palcoscenico per godersi il tuo bambino, contemplare senza fretta e trovare il ritmo di entrambi a poco a poco.
  • Richiedi supporto e aiuto Avere questo tempo è possibile se abbiamo una rete di supporto . Spesso vogliamo essere autosufficienti, ma è importante lasciarsi aiutare o chiedere aiuto. Le faccende domestiche, come cucinare, pulire, commercializzare, sono compiti che di solito sono molto difficili da eseguire all'inizio. Avere il supporto fisico o emotivo del tuo partner o della tua famiglia può rendere questi giorni più sopportabili per te e il tuo bambino.
  • Abbi cura di te. il benessere del tuo bambino dipende dal tuo. Sei responsabile di un essere indifeso che ha bisogno di te. Ecco perché è essenziale prendersi cura di se stessi e cercare di nutrirsi bene e riposare mentre dorme.
  • Permettiti di esprimere i tuoi sentimenti Datti il ​​permesso di esprimere i tuoi sentimenti. I cambiamenti ormonali durante i primi giorni, aggiunti all'intera esperienza della nascita, generano una rivoluzione emotiva. Non costringiti a essere sempre di buon umore . Parla con il tuo partner, tua madre, tua sorella o un amico. Per digerire tutto ciò che hai vissuto in questi ultimi giorni e adattarti ai cambiamenti, a volte è necessario passare attraverso momenti di riflessione che possono generare tristezza o paura, sentimenti che sono validi.
  • Sentiti libero. Essere una madre è un processo di costruzione che si svolge nel processo decisionale. Avere la libertà e la sicurezza di sbagliare e provare è di grande aiuto: ti permetterà di trovare il tuo modo particolare e unico di essere una madre.

Olivia Szinetar è psicologa e psicoterapeuta al Centro di psicologia sensoriale