Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

5 Errori di sovraprotezione frequenti

5 errores frecuentes de sobreprotección

Siamo stati riluttanti ad accettare quel piccolo terremoto che corre intorno al parco eccitato e mantiene aprendo e chiudendo i cassetti a casa non è più il bambino indifeso che abbiamo avuto nella culla per dodici mesi . Ora lui è una persona molto più indipendente che ha appena scoprire tutte le possibilità offerte dal mondo tutte le simpatie e vuole sperimentare tutto. toccare, succhiare, profumati ... pericoloso? Non necessariamente.

I bambini sono molto più forti e robusti di quanto non appaiano; noi siamo i genitori che insistono nel trattarli come se fossero deboli. Perché facciamo errori iperprotettivo credere che in questo modo il nostro piccolo sarà più cura e ancora più sano, e non ci rendiamo conto che molte volte abbiamo torto noi

Igiene.? Bagno ogni giorno

( ERRORE) L'igiene è importante, non può essere negata, ma non cadere nell'ossessione. Per molti, il bagno quotidiano fa parte del rituale di andare a dormire ed è il loro piccolo relax e gioca con i genitori. In tal caso, non c'è nulla da obiettare; Inoltre, dobbiamo mantenerlo. Ma un bambino di un anno, a meno che non venga dal parco inondato di sabbia dalla testa ai piedi, non ha bisogno di andare in bagno ogni giorno . Mentre culete è pulito dopo il cambio del pannolino e lavare accuratamente le mani prima di mangiare e di andare a letto, il bagno può essere attivata o disattivata come vediamo venire.

rifugio molto di

( ERROR) È uno degli errori che i genitori commentano più frequentemente, soprattutto per paura di prendere il raffreddore. Ma pediatri rendono molto chiaro: un freddo è catturato da contagio, non essendo freddo Quando un bambino è desarropa notte è perché ha il calore Sicuramente avete dormito con un body camicie a maniche lunghe e pigiama .. paffuto, più trapunta, e non c'è da meravigliarsi che i poveri afferrare e cercare di divincolarsi dei vestiti lasciati.

Come aiutare a superare gli ostacoli?

Lasciando provare e permettendo fallire, perché l'apprendimento significa quella sbagliata e ancora. Quando i genitori incoraggiano i loro bambino a superare gli errori, si sta trasmettendo l'idea che si può raggiungere i tuoi obiettivi. rinforzi positivi consentono di spostarsi avanti .

Utilizzare qualsiasi mezzo di mangiare

( ERRORE) Questo stadio di solito coincide con l'introduzione di una dieta più varia e con cibo meno schiacciato, e molti di loro trovano difficile abituarsi. Ecco perché molti genitori sono sopraffatti, perché il loro bambino, che fino ad ora era un ingordo, in poche settimane "ha smesso di mangiare". Non è così, sanno cosa mangiare e quanto, e se mantengono l'attività di questa età e sono mezzi felici sono sani e non hanno bisogno di mangiare di più.

Inoltre, da dodici mesi I bambini mangiano meno perché crescono ad un ritmo molto più lento rispetto a quando sono stati allattati al seno. Pertanto, le loro esigenze nutrizionali sono anche più bassi.

Non lo prendere per il vivaio per paura di malati

( ERROR) Quando un bambino va alla scuola materna, è quasi sempre perché i loro genitori lavorano e non puoi averlo a casa. Può anche accadere che scelgano di assumere una babysitter o che i loro nonni si prendano cura di loro in modo che, non andando al negozio, siano al sicuro da contagi e malattie. È vero che portarlo all'asilo ha il rischio più che probabile di avere i malitos più frequentemente, specialmente il primo anno. Ma non fare errore. Stare a casa i bambini anche ottenere male Non è consigliabile, quindi, di tenere il bambino all'interno di una bolla di vetro per evitare malattie e infezioni che sono assolutamente normali per la loro età e che prima o poi soffrirà.

Ritardando la loro incorporazione nel mondo reale e prevenendo il contatto con altri bambini, l'unica cosa che otteniamo è ritardare la loro socializzazione. Inoltre, stiamo cercando di evitare l'inevitabile, come raffreddori e infezioni di cattura minori di recuperare velocemente e anche rafforzare il sistema immunitario

Advisory: .. Alejandro Amigo Miguel, psicologa