Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

15 Semplici modi per stimolare il tuo bambino

Ideas para estimular a tu bebé

Ti offriamo alcune idee per stimolare il tuo bambino. Musica di Mozart, token per imparare a leggere, un modulo di psicomotricità ... Il bambino non ha bisogno di quelle cose per crescere sani e felici. Il movimentoe stimolazione sono gli unici alimenti di cui il tuo cervello ha bisogno e il tuo miglior strumento di apprendimento ... siamo noi! A casa, senza una preparazione speciale, possiamo aiutare il nostro piccolo a gettare una buona base su cui tutto ciò che apprende riposerà in seguito. Il primo anno di vita è un'età dell'oro , non acquisirà mai tanta conoscenza poco tempo o così importante per il suo sviluppo. Quale responsabilità, giusto?

Non preoccuparti. Il nostro piccolo è più intelligente di quanto sembri. Come tutti i bambini del mondo, si tratta di serie con una serie di riflessioni primitivo che spingerà a strisciare quando si gioca, sedersi e stare in piedi quando si è pronti ...

Non ci resta che accompagnarlo in questo processo e di fornire un ambiente sicuro in cui sviluppare le loro abilità. il vostro cervello è una spugna e, per imparare, non vi resta che offrire la possibilità di sperimentare e ti invitiamo a scoprire il mondo da solo. Queste sono alcune cose pratiche che possiamo fare per stimolare il bambino.

1. L'allattamento al seno

Sappiamo già che il latte materno è il migliore per il tuo piccolo corpo ma, inoltre, è perfetto anche per nutrire il tuo cervello . I bambini nascono con un certo numero di neuroni che devono connettersi l'uno con l'altro. Gli acidi grassi presenti nel latte materno aiutano questo processo.

Inoltre, quando allattiamo al seno, quando cambiamo il seno, siamo che favoriscono la simmetria del corpo . Per questo motivo si raccomanda di alternare il lato dell'alimentazione anche quando si prende una bottiglia.

Da 3 a 6 mesi.

  • Il test dell'allattamento al seno

2. Toccandolo molto

I bambini provengono da un ambiente acquoso e chiuso e devono imparare a conoscere quali sono i limiti del loro corpo : dove finiscono e dove inizia il mondo, in pratica

Quando noi massaggiamo, i recettori esterni si svegliano e li fanno capire dove sono. Inoltre, il bambino che ha problemi ad iniziare l'allattamento sarà aiutato da un massaggio nel palmo della mano e intorno alla bocca, che ha un intestino pigro, nel ventre ...

Da 3 a 6 mesi.

  • I bambini hanno bisogno di contatto, sicurezza e ritmo per dormire

3. Giochi d'imitazione

Quando nascono, sembra che mangiano e dormono solo ... o no. In realtà, sono disposti a comunicare con noi, dal primo minuto. Non rispondono chiudendo le loro lingue quando ci vedono farlo? Il bambino che identificano le persone che compongono il suo cerchio interno, si vede che queste persone parlare, vedere come aprire la bocca e fare i suoni, come accompagnare i gesti facciali per il messaggio ... è un prima comunicazione non verbale , che sarà completata quando rispondiamo alle loro grida e gorgoglia e li incoraggiamo a seguire il nostro esempio.

da 3 a 6 mesi.

  • Giochi d'imitazione per bambini

4. Sul pavimento!

Circa 9 mesi, inizieranno a gattonare (insistiamo, ogni bambino ha il suo ritmo), ma dopo le 6, possiamo passare poco tempo sul pavimento (possono essere a faccia in giù dal momento che tengono la testa), incoraggiarli con i giocattoli per sviluppare i muscoli quando provano a prenderli o mettere le mani come fermi se vediamo che iniziano la marcia all'indietro. A faccia in su, cerca di fare movimenti laterali su entrambi i lati, ad esempio, richiamando la tua attenzione con oggetti, suoni o ... con il tuo giocattolo più prezioso: papà o mamma.

Da 6 a 9 mesi.

  • Esercizi di stimolazione: facciamo strisciare!

5. Movimento, per favore!

Tutti i papà istintivamente imparare il rotolamento ,ritmici movimenti aiutano a lenire il bambino. La costanza in certi movimenti genera percorsi, connessioni cerebrali che ti aiutano a prevedere cosa accadrà dopo.

È lo stesso di quando ci occupiamo di te quando ci reclami: "Piango e la mamma viene subito", penserà lei.

Da 0 a 3 mesi.

6. Una casa su ordinazione

Durante il primo anno, la casa si adatta al bambino e non viceversa. Quando iniziano a muoversi da soli hanno bisogno di uno spazio che è sicuro per loro, ma anche dove possono godere di una certa libertà e non dover continuamente dire: "Non si tocca". Quindi è meglio tenere fuori dalla portata tutto ciò che è pericoloso o può essere rotto (può andare in insegnando che è, lasciando vietato loro disposizione per imparare che non si può toccare, ma che è l'oggetto eccezione). Nella tua stanza avrai bisogno di spazio, pavimento da spostare e avere i giocattoli a portata di mano.

Da 9 a 12 mesi.

7. Vicino al cuore

Se il nostro bambino è chi si lascia avvolgere (ce ne sono altri che sono sopraffatti e non può sopportare di non essere in grado di muovere le braccia), è molto comodo alternare periodi di libertà , per esempio, solo con il pannolino con altri che sia avvolta in uno scialle o una coperta nel carrello o contattaci al foulard, Torna la sicurezza della madre dell'utero.

Prendere coinvolgerli sviluppa anche tono muscolare , perché i bambini fanno poco la pressione quando si cerca di muoversi e trovare i limiti di spazio.

da 0 a 3 mesi .

8. Molto da investigare su

Non hanno bisogno di pentole sofisticate, ma oggetti di diverse trame, materiali o spessori . Può essere tessuti, pizzi, Tupperware, bottiglie di plastica, coperchi, un bastone, una foglia ... Dovrebbero avere diverse impugnature, dalle grandi oggetti come una palla di stoffa che gestirà l'intero palmo della mano, a oggetti molto piccoli che possono raggiungere con le dita (per aiutare a sviluppare il movimento a tenaglia).

Da 6 a 9 mesi.

9. Ostacolo

Prima di iniziare a camminare, hanno bisogno di Master tutti i movimenti (lato, siedono gira, le ginocchia ...). Per aiutarli nel gioco, possiamo trasformare la nostra stanza in una stanza dei motori. Come? Per posizionare un cassetto come un ostacolo da circondare, cuscini su cui passare, un tavolo per gattonare sotto, giocattoli come obiettivo e ... il modulo più divertente: noi sul pavimento per scalarci o Usa come supporto per alzarti. "Oh, che solletico!"

Da 9 a 12 mesi.

10. Parlo Inglés

Per aiutare a sviluppare l'acuità uditiva, possiamo mettere canzoni in diverse lingue (basta digitare in Google "world music" e sicuramente ottenere un mucchio). Il nostro piccolo multilingue sarà con questo? Bene solo con questo no, ma la sua capacità di discriminare quei suoni sarà maggiore e, quindi, sarà più facile imparare nuove lingue .

A proposito, una spiegazione per i genitori si zittiscono perché il bambino è ipnotizzato ascoltando la voce di sua madre: è vero che il neonato è più preparato a distinguere i suoni acuti, ma col passare dei mesi, ascolterà anche perfettamente le voci più seri (ecco perché quello che dicono che la musica di Mozart è magica, perché ha tutte le frequenze del suono.)

Da 3 a 6 mesi.

11. Gioca con me

Anche se il nostro piccolo è un vero avventuriero, ci sono alcuni giochi che non può fare senza la nostra collaborazione: la segatura aserrán, il cavallo, solleticare la guerra, l'aereo ... Con tutti questi giochi di movimento sviluppa i muscoli, l'equilibrio, gode di un certo livello di pericolo controllato ... e, ultimo ma non meno importante: quando ridiamo insieme , i legami si restringono, la famiglia diventa più forte, costruiamo ricordi.

da 9 a 12 mesi.

12. Sperimentare con il cibo

Non appena inizi a provare diversi tipi di cibo, è bene lasciarli sperimentare. Se sei già seduto, puoi essere uno al tavolo famiglia , seduto sul seggiolone o sulle nostre ginocchia. Sarete sorpresi con tutti questi nuovi sapori, odori e le texture, migliorare le capacità motorie per prendere il cibo con le dita e, soprattutto, associato pasti con momento felice con mamma e papà .

Da 6 a 9 mesi.

13. Proponi sfide

I bambini hanno molti giocattoli da quando sono nati, ma non ne hanno bisogno. Il buon gioco è quello che è una sfida, quella che ti dà la possibilità di provare, fare qualcosa e prenderlo . Ecco perché è meglio esaurire ogni gioco e, quando è riuscito, introdurre altri che pongono nuove sfide. Stai attento, deve essere una sfida accettabile. Anche se è importante che inizino a sviluppare la tolleranza alla frustrazione, se il livello di difficoltà non è adeguato al loro momento, non sarà interessante per loro (è meglio tenere il giocattolo e offrirlo quando si è avanzati di più). Lo stesso vale per i libri. Un bambino non ha bisogno di più di cinque storie. Non vuole varietà. Vuole ripeterli, prevederli, realizzare ciò che sa. Quindi, li cambieremo per altri cinque che saranno i tuoi preferiti del momento.

Da 9 a 12 mesi.

14. Ritrasmettere il gioco

Sulla strada, "Guarda, un camion!", Nel bagno: "Ora sto per lavare il tuo piccolo piede, ora le tue mani ...". spiegare le cose, ci aiutano a scoprire il mondo , e si va dal suono parole di tutti i giorni e anche per dirvi quello che faremo in ogni momento, che anticipa ciò che accadrà, cosa ti dà sicurezza.

Da 6 a 9 mesi .

15. Imparare a strisciare e camminare

Quando i bambini iniziano a strisciare (come abbiamo detto, in quella fase, il suolo, il suolo e nel suolo e se più adulti e bambini laggiù, molto meglio), il passo successivo è che tieni premuto e alzati . L'ideale è che abbiano un posto su cui appoggiarsi e che possano circondare, ad esempio, una corsa relativamente pesante, che costa un po 'per tirarla e quindi tenerla. È bene che li prendiamo per mano, ma quando li lasciamo soli e prendono l'iniziativa, la loro autonomia e autostima sono . Il messaggio è: "Esplora, figlio mio, eccomi per ogni evenienza."

Da 9 a 12 mesi.

Consigliere: Maite Rodríguez Estévez, insegnante, pedagogo e terapista.


Articoli Interessanti