Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

10 Verità sull'allattamento al seno

El test de la lactancia materna

Secondo Organizzazione mondiale della sanità (WHO), solo 38% dei bambini sotto sei mesi sono allattati al seno. Si tratta di una cifra molto bassa, soprattutto se si tiene conto del fatto che l'allattamento al seno è la migliore forma di nutrizione per i neonati. Inoltre, l'organizzazione afferma che, se inizi ad allattare ogni bambino nella prima ora dopo la nascita, dando solo latte materno durante i primi sei mesi di vita e continuando ad allattare fino a due anni, ogni anno potrebbe salvare circa 220.000 vite di bambini .

Per tutti questi motivi, e in occasione della Settimana mondiale per l'allattamento al seno, che si svolge tra l'1 e il 7 agosto, l'OMS ha sviluppato un Decalogo con dati molto interessanti sull'allattamento al seno. L'obiettivo: aumentare il numero di donne che allattano al seno i loro bambini come l'opzione più sana, conveniente e naturale per nutrire i neonati.

1. I primi sei mesi, solo l'allattamento al seno

L'OMS raccomanda che, durante i primi sei mesi, il bambino sia allattato esclusivamente al seno. L'allattamento al seno deve essere sempre su richiesta e iniziare durante la prima ora di vita.

2. L'allattamento al seno protegge il bambino da molte malattie

I benefici per il neonato sono ben noti: oltre a fornire tutti i nutrienti necessari per il corretto sviluppo, il latte materno contiene anticorpi che proteggono il allattamento contro malattie come diarrea e polmonite.

3. Le madri riducono il rischio di cancro al seno e alle ovaie

L'allattamento al seno è anche un bene per le mamme: aiuta a ritrovare il peso pre-gravidanza, riduce l'obesità e riduce rischio di sviluppare carcinoma ovarico e mammario . Inoltre, sebbene non sia totalmente sicuro, funziona anche come metodo contraccettivo naturale , poiché offre una protezione del 98% durante i primi sei mesi.

4. L'allattamento al seno dà salute per la vita

Oltre ai benefici per la salute immediati del bambino, numerosi studi hanno dimostrato i vantaggi dell'allattamento al seno a lungo termine. Ad esempio, gli adulti e gli adolescenti che hanno allattato al seno hanno meno probabilità di soffrire di sovrappeso e di soffrire di diabete di tipo 2 . Inoltre, ottengono risultati migliori nei test di intelligenza.

5. Il latte materno è più completo del latte artificiale

Prima di tutto, il latte artificiale non contiene gli anticorpi nel latte materno, che sono fondamentali per il corretto sviluppo del sistema immunitario del bambino e per fornire protezione contro le malattie future . D'altra parte, se il latte artificiale si diluisce troppo, può portare a problemi di malnutrizione per il bambino. Altri rischi associati con la preparazione del latte in mancanza di una corretta igiene, e l'uso di acqua pericolosa o sopportare condizioni sterili.

Inoltre, mentre allattamento mantiene la produzione di latte , se viene utilizzato latte artificiale ma improvvisamente non è più accessibile, il ritorno all'allattamento può essere impossibile.

6. HIV può essere trasmesso attraverso il latte materno

OMS raccomanda che le madri con infezione da HIV che vogliono allattare al seno i loro bambini ricevono farmaci antiretrovirali , e seguono le loro raccomandazioni per l'alimentazione infantile, poiché il virus può essere trasmesso durante la gravidanza , la nascita e l'allattamento.

7. È vietato distribuire campioni gratuiti di sostituti del latte materno

La commercializzazione di questi sostituti è regolato internazionalmente come codice è stato adottato nel 1981. Si prevede che nessuna attività promozione o distribuzione di campioni gratuiti di detti prodotti tra donne incinte, madri, famiglie e operatori sanitari. Inoltre, etichette di latte artificiale dovrebbero informare sui benefici dell'allattamento al seno.

8. Molte donne hanno problemi quando iniziano l'allattamento

Nessuno nasce sapendo, e problemi come i capezzoli doloranti o paura di non avere abbastanza latte sono normali all'inizio. L'iniziativa WHO-UNICEF di "Baby Friendly Hospitals" offre consulenza per madri e neonati in circa 152 paesi in tutto il mondo. In Spagna, la Federazione spagnola delle associazioni per l'allattamento al seno (FEDALMA) riunisce associazioni e gruppi di sostegno che aiutano e danno consigli alle donne che desiderano allattare i loro bambini. Inoltre, la tua ostetrica può anche informarti a riguardo.

9. Il ritorno al lavoro è una causa frequente di abbandono dell'allattamento al seno

Se le condizioni adeguate non sono disponibili sul posto di lavoro per continuare l'allattamento al seno, la donna è costretta ad abbandonare l'allattamento al seno, totale o parzialmente, molto prima del desiderato. Tuttavia, vi sono misure che facilitano la riconciliazione tra questa pratica e l'attività professionale: congedo di maternità retribuito, lavoro part-time, asili nido sul luogo di lavoro, strutture per l'allattamento al seno o estrazione e raccolta del latte, e pause per l'allattamento al seno

10. Dopo sei mesi, i nuovi alimenti devono essere introdotti progressivamente

Come complemento al latte materno , i bambini dovrebbero iniziare a mangiare cibi solidi dopo sei mesi. L'OMS raccomanda anche che vengano somministrati in un cucchiaio o una tazza invece di una bottiglia. L'introduzione dei cibi solidi è un processo che richiede tempo: devi essere paziente. Il latte materno continuerà ad essere il contributo nutrizionale principale per il bambino durante questo periodo di transizione e l'obiettivo principale dell'introduzione dei solidi nella dieta è che il bambino si abitui al cibo " i più vecchi. "

Fonte: OMS