Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

10 Domande e risposte su Ebola

También te puede interesar…

1. Quali sono i sintomi?

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i sintomi dell'Ebola sono l'insorgenza improvvisa di febbre, grave debolezza, dolore ai muscoli, alla testa e alla gola, i sintomi che vengono seguiti di vomito, diarrea, eruzioni cutanee, disfunzione renale ed epatica e, in alcuni casi, sanguinamento interno ed esterno.

2. Come la malattia si diffonde

La malattia è diffusa da contatto diretto da persona a persona - attraverso le mucose e fluidi corporei quali urina, feci, saliva, vomito e lo sperma. Può anche essere prodotto per contatto con animali infetti o con aghi o materiali che sono stati contaminati dal virus. Non si diffonde attraverso l'aria o l'acqua, né c'è evidenza di trasmissione attraverso le punture di zanzara.

3. L'Ebola può essere confusa con l'influenza o un'altra comune malattia invernale?

"L'ebola è una malattia causata da un virus, come l'influenza, e ha sintomi comuni con essa, come febbre alta, dolore la testa e le articolazioni e malessere generale. Ma l'influenza è di solito accompagnata anche da tosse e sintomi respiratori, mentre ebola può, associata a febbre e mal di testa, vomito, mal di stomaco, diarrea e, occasionalmente, rash cutaneo, che non si verifica nel influenza ", spiega il Dr. Milagros Garcia Lopez Hortelano, coordinatore del gruppo di lavoro per le Malattie tropicali della Società Spagnola di Malattie infettive pediatriche e membro dell'Associazione Spagnola di Pediatria. Inoltre, "il virus Ebola non si diffonde per via aerea, tosse o starnuto come con l'influenza o i comuni raffreddori invernali", ci ricorda l'esperto.

4. Quando dovresti consultare un medico?

Chi ti consiglia di andare dal medico quando sei stato in contatto con persone sospettate di essere infette o la cui infezione è stata confermata.

5. C'è un vaccino contro l'Ebola o qualsiasi metodo di prevenzione?

Non ci sono vaccini o trattamenti specifici. Per prevenire la disidratazione, si iniettano sieri per via endovenosa con soluzioni elettrolitiche

6. I bambini sono un gruppo a rischio?

Le persone più a rischio di contrarre la malattia sono quelle che sono state in contatto con le persone colpite, di solito il personale sanitario, i loro parenti e parenti. "Fin dall'inizio, i bambini non hanno più rischi del resto della popolazione, il virus non viene trasmesso per via aerea, come l'influenza", spiega il medico.

7. Mio figlio va all'asilo (o scuola) ed è in contatto con altri bambini, devo preoccuparmi?

Il dott. Garcia insiste che l'ebola non è una malattia che colpisce soprattutto i bambini. "Non c'è il rischio di essere accanto a una persona infetta, può essere trasmessa solo quando il sangue o il vomito di una persona infetta viene a contatto con gli occhi, il naso o la bocca di una persona sana."

8. Riesco a rivedere il medico, dovrei preoccuparsi di dover andare in ospedale o ambulatorio?

"Finora, il paziente con diagnosi di Ebola è entrato, isolato e controllato alla III Hospital Carlos. I potenziali contatti vengono monitorati e Follow-up da parte degli operatori sanitari I bambini che hanno controllato il loro pediatra possono recarsi normalmente in un centro di salute, "rassicura il medico.

9. La malattia può essere acquisita attraverso una persona infetta che non ha la febbre o uno qualsiasi dei sintomi?

No, c'è solo il rischio di infezione quando iniziano a comparire i sintomi.

10. La società dovrebbe essere allarmata perché c'è un caso di ebola in Spagna?

"La società è già molto spaventata dalla situazione attuale, il nostro sistema sanitario è buono, e dobbiamo fidarci degli operatori sanitari che stanno lavorando per controllare la situazione" , conclude l'esperto.

Consulente: Milagros García López Hortelano, coordinatore del gruppo di lavoro sulle malattie tropicali della Società Spagnola di Malattie Infettive Pediatriche e membro dell'Associazione Pediatrica Spagnola