Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

10 Chiavi per prevenire la depressione post partum

depresión_posparto

L'ultima cosa le viene in mente che una donna incinta sta pensando che dopo nove mesi di attesa speranzosa potrebbe sentirsi infelice o incapace di tenere il bambino tra le sue braccia. Ma che ci piaccia o no, dobbiamo contare su quella possibilità per affrontarlo nel miglior modo possibile o anche meglio: per prevenirlo.

1. Preparazione per la maternità

Quando la futura gestante viene informata e sa cosa può succedere dopo il parto, reagisce meglio ai cambiamenti di umore. Secondo il dott. Becerro de Bengoa, esperto in preparazione materna, al giorno d'oggi è inconcepibile che una donna con fattori di rischio non si prepari a partorire. I corsi di preparazione alla nascita migliorano il benessere della donna incinta e aiutano a capire come si evolve la psicologia della donna durante la gravidanza e dopo di essa.

2. Prendersi cura della dieta

Tutte le donne incinte sono molto preoccupate per la loro dieta durante la gravidanza e sono in grado di mangiare i cibi che hanno odiato per tutta la vita per il piccolo all'interno, ma molte donne dimenticano le buone intenzioni quando hanno il bambino tra le braccia.

Tuttavia, la nutrizione è altrettanto importante nel periodo postpartum, anche quando la madre non allatta al seno. Una dieta bilanciata ricca di frutta, verdura, cereali e pesce aiuta a raccogliere forza e recuperare prima di una buona condizione fisica, essenziale per mantenere una buona salute mentale.

3. Riposa quando il bambino dorme

I medici consigliano alle madri di fare un pisolino quando il bambino dorme, ma la maggior parte ignora l'avvertimento e approfitta del tempo libero per fare i lavori di casa, ordinare i documenti ..., accumulando così di più stanchezza.

È stato dimostrato che le madri che sono in grado di recuperare il sonno perduto soffrono meno depressione e che i neonati piangono meno se le loro madri sono rilassate. La mancanza di sonno, dando il seno o la bottiglia ogni tre ore, si esaurisce. Dobbiamo cercare di rimanere calmi e non perdere i nostri nervi, perché il bambino lo nota e diventa più disturbato. È meglio delegare a un'altra persona prima di perdere la pazienza.

4. Impostare le priorità

È utile essere consapevoli che per alcune settimane la casa può essere un caos completo. Devi essere flessibile poiché è impossibile mantenere tutto come prima. I bambini non seguono un ritmo fisso. La doccia del mattino può aspettare. Non succede nulla di prenderlo più tardi, e ovviamente le faccende domestiche dovrebbero andare in secondo piano. La cosa più importante è il bambino e sua madre.

5. Ammettere aiuto

Il bambino ha bisogno di attenzione continua ei punti di episiotomia possono essere fastidiosi. Le prime settimane possono essere difficili e anche la madre deve riposare. Lei sola non può fare tutto. Devi delegare funzioni. Inoltre, la società è molto positiva. La nonna, una sorella, un buon amico ... c'è quasi sempre qualcuno disposto a dare una mano con le faccende (è meglio che la madre si impegna il bambino a familiarizzare con esso.) Se la famiglia vive lontano c'è sempre la risorsa cerca aiuto per i pagamenti.

6. Prenotando il proprio tempo

È conveniente per la madre cercare il tempo per se stessa e fare shopping senza il bambino, anche se è disposta a tornare ad abbracciarlo. Niente da restare a casa in pigiama; devi imparare a coccolarti, avere un bell'aspetto. L'abbigliamento comodo e casalingo non deve essere in contrasto con il bello.

La mamma ha bisogno del suo tempo libero. Non succede nulla per lasciare il letto disfatto e passare mezz'ora a leggere. Il sacrificio in eccesso non porta a nulla ... tranne che alla fatica e all'irritazione. È essenziale sentirsi bene con te stesso, migliorare le cose.

7. Parla con altre mamme

Non ci insegneranno come nutrire il nostro bambino, né ci daranno un metodo infallibile per espellere il gas ... ma capiscono meglio di chiunque altro come ci sentiamo.

Gli esperti raccomandano di unirsi a un gruppo postpartum dove si può andare con il bambino o un corso di tecniche di stimolazione per il bambino. In questo modo, la relazione con il nuovo bambino viene rafforzata e allo stesso tempo le esperienze vengono condivise con altre madri che sperimentano la stessa miscela di felicità e frustrazione. I gruppi di supporto per l'allattamento al seno partecipano anche alle consultazioni telefoniche e organizzano corsi e conferenze.

Inoltre, è importante mantenere i contatti con gli adulti. Essere mamma non significa stare tutto il giorno chiuso a casa. La solitudine alimenta l'ansia.

8. Esercizio

È dimostrato che le donne che si allenano durante la gravidanza e dopo aver avuto il bambino si sentono meglio emotivamente e sono più sociali.

Lo sport rilascia endorfine (tranquillanti naturali del corpo) e aiuta a chiarire. Certo, non esporsi alle attività aerobiche. L'esercizio dovrebbe essere mirato più a stimolare il corpo che a bruciare calorie o tendere addominali. Fai una passeggiata e goditi la natura.

9. Non fingere di essere una madre perfetta

Tutti i genitori commettono errori come lasciare la casa in pantofole o dimenticare di mettere il pannolino quando si cambia bambino a mezzanotte. Non siamo perfetti, siamo umani.

La maggior parte delle donne che soffrono di depressione postpartum sono perfezionisti. Si sentono colpevoli se non riescono a fare tutto correttamente e pensano che le altre donne facciano meglio e, di conseguenza, impongono aspettative che non possono soddisfare. Non essere tentato di essere perfetto. Ci sarà sempre qualcosa da fare. Devi imparare a stabilire le priorità. Il bambino ha bisogno di una madre felice, non perfetta.

10. Pensando che il meglio deve ancora venire

Molte madri sono angosciate pensando che non stanno godendo come dovrebbero il miglior stadio del loro bambino: "Ora che dovrei essere così felice, sono così triste ..."

Chi l'ha detto I primi mesi del bambino sono i più belli? E quando dice la sua prima parola oi primi passi? La fase più difficile dura poco tempo e il meglio deve ancora venire.

Inoltre, essere una madre non rende automaticamente una donna la persona più felice del mondo. Le sensazioni dopo la consegna sono spesso contraddittorie. Il bambino piange, si lamenta costantemente, e anche se lo amiamo con tutta la sua anima, può renderci nervosi, irritarci ... Alcune donne si incolpano per questo, aumentando la loro predisposizione a soffrire di depressione. Ma non dimenticare che lo sfregamento fa l'amore, anche con i bambini.

Consulenti: Dr. Claudio Becerro de Bengoa, ginecologo e María Jesús Peiro Riesco, psicologo.