Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

10 Tasti per educare il bambino

padre abrazando hijos

1. Un esempio vale più di mille prediche

  • Da bambini molto piccoli tendono ad imitare tutto il nostro comportamento, buono e cattivo .
  • possono usufruire di abitudini quotidiane come ciao, si comportano in tavolo, osservare le regole conducir- per acquisire le corrette abitudini e prendere a poco a poco la responsabilità .
  • non v'è alcun punto di lezioni sempre la stessa storia se i loro genitori fanno quello che chiedono.
Dai bambini molto piccoli tendono a imitare tutti i nostri comportamenti, buoni e cattivi.

2. Comunicazione, dialogo, comprensione

  • Le parole, i gesti, gli sguardi e le espressioni che utilizziamo ci aiutano a conoscerci meglio ed esprimere tutto ciò che sentiamo. Pertanto, anche durante la gravidanza, dobbiamo parlare con il bambino.
  • Dobbiamo sempre continuare la comunicazione. Parlando a lungo, senza fretta, raccontare storie e fargli essere chi li contiamo.
  • Hai provato a fare una domanda che inizia con "Cosa pensi di ..."? In questo modo ti mostriamo che siamo interessati alla tua opinione e si sentirà amato e ascoltato.

3. Limiti e disciplina, senza minacce

  • Devi insegnargli a separare i sentimenti dall'azione . Le regole devono essere chiare e coerenti e essere accompagnate da spiegazioni logiche.
  • Devono sapere cosa succede se non fanno quello che chiediamo. Per esempio, dobbiamo chiarire che dopo aver giocato devi raccogliere i tuoi giocattoli.
  • È importante che il bambino - e anche noi - comprenda che i suoi sentimenti non sono il problema, ma i comportamenti scorretti. E prima di loro, devi sempre impostare dei limiti, perché ci sono zone negoziabili e altre che non lo sono. Se si rifiuta di andare a scuola, dobbiamo riconoscere quanto sia fastidioso a volte alzarsi presto e dirgli che lo facciamo anche noi. 4. Fagli sperimentare anche se commette un errore

Il modo migliore in cui i bambini possono esplorare il mondo è

  • permettere loro di sperimentare cose . E se hanno torto, dobbiamo essere lì per prenderci cura di loro fisicamente ed emotivamente, ma con dei limiti. L'iperprotezione a volte protegge i genitori da certe paure, ma non nostro figlio. Se ogni volta che cadi o ti dai un colpo, per quanto piccolo, siamo allarmati di aiutarti, ti incoraggeremo alla lagnanza e ti abitueremo alla costante consolazione.
  • Dobbiamo lasciarti prendere dei rischi. 5. Non confrontare o squalificare

Devi eliminare frasi come "impara da tuo fratello",

  • "Quando diventerai responsabile come tuo cugino?" o "Sei così lamentoso come quel ragazzo nel parco". non generalizzare
  • e dobbiamo fare a meno di espressioni come "si sta sempre di colpire tua sorella" o "Non si può mai ascoltare." sicuro di fare molte cose bene
  • , anche se ultimamente si sta comportando come una vera "spazzatura". Ogni bambino è unico, non tutti agiscono allo stesso ritmo e allo stesso modo. Frasi come "puoi nuotare così come tuo fratello, provalo, vedrai"
  • trasformare il tuo disagio in un sorriso e incoraggiarti a raggiungere i tuoi obiettivi. 6. Condividere le nostre esperienze con altri genitori

Può essere molto utile.

  • Quindi, vivere un palcoscenico ribelle di nostro figlio, qualcosa di molto comune in certe età, può smettere di essere una fonte di tremenda angoscia e diventare, semplicemente, in una fase difficile ma passeggera. Frasi come "non ti preoccupare, mio ​​figlio ha fatto la stessa cosa", possono aiutarci a relativizzare i "problemi" e, quindi, farci sentire meglio e comportarci in modo più calmo. Se siamo disorientati, preoccupati o non sappiamo come comportarsi,
  • possiamo sempre consultarci con un professionista. Non abbiamo nulla da perdere. 7. Dobbiamo riconoscere i nostri errori

Abbiamo il diritto di commettere errori e questo non significa che siamo cattivi genitori. La cosa importante è riconoscere gli errori e li usano come fonte di apprendimento.

  • Una semplice frase come "miele dispiace, rafforza il buon comportamento e ci aiuta a stare bene.
  • . 8 rafforzare buona

cose è dimostrato che gesti di rinforzo positivo di affetto, di incoraggiamento, i premi sono più efficaci nell'educare la punizione. quindi, dobbiamo sempre dare sostegno emotivo e sia lui che, secondo le sue capacità, a risolvere i problemi.

  • bambini sono molto sensibili e le qualificazioni come "stupido" o "cattivo"
  • li feriscono molto e possono influenzare negativamente la loro valutazione di se stessi. Dovremmo essere generosi con tutto ciò che li fa sentire preziosi e caro.
  • Se vi ricompenserà con carezze, abbracci o parole come "bello" o "pronto", stiamo costruendo una buona autostima. importante come corretto il loro cattivo comportamento è quello di riconoscere e rafforzare buona.
  • 9. Non fingere di essere r amici

Anche se dovrebbe sempre favorire un clima di vicinanza e fiducia,

  • questo non significa che dovremmo essere migliori amici . Mentre tra i bambini il trattamento è da pari a pari, abbiamo , come genitori ed educatori, ci troviamo in una posizione di primo piano. Da lì offriamo la nostra cura, esperienza, protezione ?? ma anche i nostri standard.
  • Cerca la loro continua approvazione per tutti può essere una lama a doppio taglio
  • , dal momento che l'amicizia è anche l'ammirazione e la fiducia e lo troveranno molto difficile fidarsi di noi se non ci imponiamo noi. Un buon padre non è uno che dà
  • continuamente e non insegna. 10. Hanno anche emozioni

A volte pensiamo che solo ci sentiamo arrabbiati

  • e che i bambini devono essere felici tutto il giorno. Ma hanno anche preoccupazioni Il loro mondo emotivo è lo stesso o più complesso del nostro,
  • è per questo che è importante dare importanza alle tue emozioni e esserne consapevoli. Dobbiamo aiutare nostro figlio a mettere il suo nome e cognome in ciò che prova e prova.

Consigliere:

Raúl Gómez, psicologo.