Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

1 Su 4 alimenti che mangiamo sono cereali

cereales

I cereali e i loro derivati ​​rappresentano oltre un quarto dell'apporto calorico giornaliero (in particolare il 27,4%) . Infatti, l'11,6% è pane, pasticceria e pasticceria rappresentano il 6,8%, cereali e farine 4,5%, pasta 3,6% e cereali da colazione e barrette di cereali 1%.

Questo è chiaro da un articolo pubblicato sulla rivista "Nutrients", in cui gli esperti hanno analizzato 2.009 persone da tra 9 e 75 anni , così come l'energia apportata da un totale di 16 gruppi e 29 sottogruppi di alimenti e bevande. Dopo i cereali, le carni e derivati ​​ sono quelle che contribuiscono maggiormente al consumo calorico degli spagnoli (15,2%), includendo in questo gruppo le carni (9,2%), le salsicce e prodotti a base di carne (5,8%) e visceri e frattaglie (0,1%). Al terzo posto ci sono oli e grassi (12,3%), un gruppo che comprende olio d'oliva (9,2%), altri oli (1,7%) e burro, margarina e accorciamento (1,4%).

In questo senso, il presidente della FEN, Gregorio Varela-Moreiras, ha riferito che c'è un consumo eccessivo di grassi (38,5%) e proteine ​​(16,8%) , mentre l'assunzione di carboidrati (41,1%) è inferiore alle raccomandazioni del Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA).

Prodotti lattiero-caseari, pesce, zuccheri ...

Il gruppo successivo, in quarta posizione è guidato dai prodotti lattiero-caseari , con un contributo all'apporto calorico giornaliero della popolazione in Spagna all'11,8%, facente parte di questo raggruppare il latte (5,0%), i formaggi (3,0%), lo yogurt e il latte fermentato (2,4%) e altri prodotti caseari (1,5%). Il gruppo di frutta contribuisce al 4,7%, al 4,2% precotto e al 4% alle verdure.

Il pesce e frutti di mare contribuisce al 3,6% e zuccheri e dolci 3,3%. Questo gruppo comprende cioccolato (1,5%), zucchero (1,4%), marmellate e altri (0,3%) e altri dolci (0,1%). I legumi rappresentano il 2,2%, le uova il 2,2%, le salse e i condimenti 1,6%, gli spuntini 0,8% e gli integratori e i pasti sostituiti allo 0,1%.

Le bevande non alcoliche rappresentano il 3,9% dell'apporto calorico di cibo quotidiano. Se li riscaldiamo, bevande analcoliche con zucchero contribuiscono al 2,0%, succhi e nettareli 1,3%, altre bevande non alcoliche 0,3%, caffè e infusi 0,2%, bevande sportive 0,1% e bevande energetiche, bevande analcoliche senza zucchero e acqua zero per cento in ogni caso.

Per quanto riguarda il consumo di carboidrati , secondo i risultati di questo studio ANIBES, questi rappresentano il 17% dell'apporto energetico giornaliero totale. In questo senso, l'assunzione di riferimento dell'EFSA è del 18,0%, 90 g / giorno per un'assunzione media di 2000 kcal / giorno, quindi sarebbe in quantità simili.

%