Tutto Ciò Che Serve Per La Gravidanza

1 Donna spagnola su 10 si sente traumatizzata dopo il parto

readlidad parto

Il momento della nascita è un'esperienza chiave che segna la vita delle donne. Per alcuni è l'esperienza più bella, più gratificante ma anche più doloroso e straziante. Sia dal punto di vista fisico che da quello emotivo, il travaglio comporta una serie profonda di cambiamenti e circostanze che possono o non possono essere positivi e che, in entrambi i casi, comportano una trasformazione.

In particolare in Spagna, il 13, Il 33% delle donne si sente traumatizzato dopo il parto secondo l'ultimo studio della ditta di assistenza all'infanzia Suavinex effettuata a 14.122 donne. Questa percentuale mostra come il travaglio comporta un profondo cambiamento nella struttura mentale e nella vita emotiva delle donne che lo vivono, che, nel 19,34% dei casi, valutano la loro consegna con una suspense. Nonostante questo, il punteggio medio è 3.87 su 5.

Per lo studio, comprendono il trauma come un evento che porta a sensazioni di paura, impotenza, perdita di controllo e minaccia del proprio integrità della persona , e la cui conseguenza si traduce in un profondo cambiamento nella struttura mentale o nella vita emotiva di coloro che la vivono. In questo senso, più di una su dieci madri spagnole afferma che il parto è stato un'esperienza di questo tipo per loro.

Fino ad oggi, solo il 47,95% delle nascite in Spagna sarebbe stato naturale e praticato forma non strumentalizzata. Un dato che si unisce all'elenco delle percentuali che mostrano come il 29,03% delle nascite sia prodotto da taglio cesareo e che il 27,90% delle nascite sia indotto. Inoltre, l'episiotomia verrebbe eseguita nel 33,60% dei casi, il 17,64% delle pratiche sarebbe strumentale e l'ossitocina sarebbe fornita alla madre nel 43,56% delle consegne. Nel 93% delle donne sarebbero sdraiate e il 45,27% degli intervistati non avrebbe avuto libertà di movimento durante il processo.

Il 13,33% delle donne si sente traumatizzato dopo il parto

allarmante prima del parto

sentimientos paero

Quasi 1 donna su 10 che si sta preparando per il parto (9%) non si fida di partorire, non essendo in grado di farlo. Il parto teme la maggior parte delle donne spagnole. In effetti, il 57,81% delle donne intervistate dichiara di aver paura del parto. Al contrario, solo il 49,54% degli intervistati è pronto e sicuro di fronte al parto; nonostante questo, un 35,79% di queste donne hanno paura del parto.

Dati allarmanti dopo il parto

complicaciones

Inoltre, un 13,95% delle donne soffre alterazioni nella percezione del tempo , il 7,58% dichiara di perdere il contatto con la realtà (stati di trance o astrazione), il 4,72% esprime emozioni che non corrispondono a quelle reali e il 2,93% affronta situazioni di spersonalizzazione. Inoltre, nell'1,81% dei casi si soffre di amnesia. Tutti sono chiari sintomi di trauma.

Le variazioni di luce sono mostrate in base ai gruppi di età della madre . È interessante notare che alla vecchiaia si sente meglio. Il parto è un trauma in più occasioni per le donne fino a 30 anni (13.68% di esse), mentre nelle sezioni successive la percentuale scende in modo significativo (13.31% nelle donne tra 31 e 40 anni, 12 , 61% tra il 41 e il 50% e inferiore al 5% nelle donne oltre i 50 anni).

Il 26,64% delle donne che hanno già dato alla luce il loro prossimo parto darebbe loro ancora più paura del primo.

Delle donne che hanno già partorito, il 34,66% delle donne indica che l'esperienza è stata anche peggiore del previsto, essendo più lunga del previsto nel 40,47% delle donne. casi e più doloroso nel 34.34%.

30,45% delle donne intervistate che hanno vissuto almeno una nascita dice che non ha sentito soddisfatto le aspettative e desideri posizioni sull'esperienza.

Come nascono gli spagnoli

Un dato negativo di questo studio solo il 47,95% delle nascite in Spagna sono naturali e non strumentali. Nel 93% delle consegne la donna è sdraiata. Inoltre, il 45.27% dei casi non ha libertà di movimento.

Ci sono alcuni dati particolarmente degni di nota. Prima di tutto, gli intervistati ci mostrano che un parto cesareo viene eseguito nel 29,03% dei casi e il 27,90% delle nascite è indotto. Inoltre, si osserva che le episiotomie vengono eseguite nel 33,60% delle consegne, che queste sono strumentali al 17,64% delle volte e che l'ossitocina è fornita al partoriente nel 43,56%. Nel 93% delle consegne la donna è sdraiata e il 45,27% degli intervistati non ha libertà di movimento.

Fino al 12,45% dei casi, contatto pelle a pelle tra la madre e il neonato sono in ritardo . Il 31,80% degli intervistati non ha la capacità di decidere il tipo di consegna.

Per quanto riguarda il rapporto con il personale medico, il 13,06% delle donne segnala mancanza di supporto nei momenti chiave , l'8,39% indica la mancanza di dignità e privacy, il 6,97% degli intervistati ha dichiarato di non essersi sentito sentito e il 6,93% ha sottolineato che il trattamento era impersonale.

Dopo la consegna, Il 35,14% delle donne soffre di depressione postpartum, un 25,76% delle donne subisce alterazioni dell'umore , il 6,86% viene diagnosticato da stress post-traumatico e 3,15% confessa di avere difficoltà nel legame emotivo con il bambino.

Il 34,66% delle donne riferisce che l'esperienza è stata persino peggiore del previsto

Articoli Interessanti